Nella 22^ giornata di campionato il Benevento supera il Venezia per 3-0. Tutte nella ripresa le reti del “Vigorito” con gli stregoni a segno con Insigne, doppietta e migliore in campo, e Coda.

PRIMO TEMPO – Al 10′ Coda riceve la palla da Insigne e il numero nove giallorosso prova la conclusione dalla distanza che si spegne tra le braccia di Vicario. Al  13′ discesa sulla sinistra di Bandinelli e palla nel cuore dell’area con Insigne che conclude sopra la traversa da ottima posizione. Al 28′ Insigne impegna Vicario con una punizione ben calciata dal limite e l’estremo difensore ospite si rifugia in angolo. Al 31′ Rossi va in gol per il Venezia, ma la marcatura viene annullata per fuorigioco e i lagunari protestano per un precedente fallo di Letizia su Besea, poco fuori dall’area degli stregoni. Al 40′ cross dalla destra di Insigne e colpo di testa di Coda che termina fuori. Al 44′ dagli sviluppi di un angolo conclusione di Improta e sfera di pochissimo a lato. Nel primo e unico minuto di recupero di questa prima frazione cross dalla destra di Buonaiuto e conclusione di Volta che termina sul palo.

SECONDO TEMPO – Al 3′ Di Chiara prova la conclusione dalla distanza e il pallone termina sopra la traversa. Ritmi sempre troppo bassi per gli stregoni che fanno fatica, anche in questa ripresa, a pungere al Venezia. Al 13′ cross dalla sinistra di Domizzi e colpo di testa di Bocalon che termina alto. Al 14′ azione personale di Buonaiuto che recupera la sfera e conclude con un tiro a giro che termina di poco a lato. Al 18′ gli stregoni la sbloccano, Letizia serve Coda che nota Insigne libero lasciandogli la sfera che il numero diciannove giallorosso spedisce di prima intenzione in fondo alla rete. Al 26′ ospiti vicini al pari con Domizzi che spedisce il pallone poco sopra la traversa. Al 35′ Domizzi eccede nel protestare dopo aver reclamato un calcio di rigore, ma il direttore di gara non è della sua stessa idea e dopo averlo ammonito gli mostra anche il cartellino rosso. Al 40′ ospiti nuovamente pericolosi e Montipò si oppone alla conclusione a botta sicura di Bocalon. Al 44′ ripartenza del Benevento con Insigne che apre sulla sinistra per Bandinelli che viene steso da Coppolaro e per Nasca non c’è alcun dubbio a concedere il calcio di rigore. Dagli undici metri Coda realizza il gol del 2-0 per gli stregoni. Potente e centrale il penalty del numero nove giallorosso che con questo gol raggiunge la doppia cifra. Nell’ultimo dei cinque minuti di recupero stregoni ancora a segno e ad andare in gol è Insigne che di testa capitalizza al massimo il cross dalla sinistra di Bandinelli. Game over al “Vigorito” con il Benevento che supera per 3-0 il Venezia e sale in classifica a quota trentatré punti.

Benevento – Venezia 3-0 (0-0)

Benevento (3-5-2): Montipò; Volta, Antei, Di Chiara; Letizia, Buonaiuto (24′ st Tello), Crisetig (30′ st Del Pinto), Bandinelli, Improta (19′ st Gyamfi); Coda, Insigne. A disp.: Gori, Zagari, Tello, Viola, Tuia, Costa, Ricci, Asencio, Armenteros, Caldirola. All.: Cristian Bucchi

Venezia (3-5-2): Vicario; Coppolaro, Modolo, Domizzi; Zampano, Zennaro (19′ st Schiavone), Segre, Besea (30′ st Pinato), Bruscagin; Rossi (22′ st Vrioni), Bocalon. A disp.: Facchin, Lezzerini, Bentivoglio, Suciu, St. Clair, Mazan, Lombardi, Cernuto, Garofalo. All.: Walter Zenga

Arbitro: Luigi Nasca di Bari
Assistenti: Andrea Tardino di Milano e Salvatore Affatato di Vco
IV ufficiale: Alessandro Meleleo di Casarano

Marcatori: 18′ st e 49′ st Insigne, 44′ st rig. Coda

Note: terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Bocalon (V), Segre (V), Volta (B), Insigne (B), Domizzi (V), Tello (B). Espulsi: 35′ st Domizzi (V) per eccessive proteste nei confronti dell’arbitro. Angoli: 6-3. Recupero: 1′ pt, 5′ st. Spettatori: 9810 di 8752 abbonati.