Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa inviatoci da Giorgio Di Cerbo che qualche giorno fa ha partecipato a Roma alla manifestazione contro il governo delle poltrone giallo-rosse e promossa da Fratelli D’Italia, Matteo Salvini e Giovanni Toti.

Di seguito il comunicato:

“Lunedì 9 settembre in piazza Montecitorio eravamo davvero in Tanti contro il governo delle poltrone rosso-giallo, la manifestazione voluta da Fratelli D’italia alla quale hanno aderito anche Salvini e Toti. 4 piazze gremite oltre piazza Montecitorio con schermi per far assistere ciò che avveniva dinnanzi al parlamento. Toti leader insieme a Salvini e Meloni sul palco ha rimarcato con forza il no al governo che stava per nascere. Di queste piazze ce ne dovranno essere tante, perché questo è un governo che farà danni al paese, dicono in tanti che non dovremmo essere qui, ma vedo tanta gente che non la pensa cosi. Oggi è il miglior posto dove poter essere. Un dissenso quello della piazza che sarebbe dovuto essere espresso attraverso il voto ma è stato impedito.

Concordo in pieno con il presidente della Liguria e ho visto tra la gente anche la presenza di tanti sanniti che sono voluti essere in piazza per testimoniare con la presenza questo dissenso nei confronti del governo “frankenstein” che nasceva. Sanniti dei tre schieramenti di centro destra che era sul palco, della lega, di fratelli d’italia e di Cambiamo. Ora bisogna cercare di saldare nel centro destra le fila per tornare alla guida del governo, il centro destra è maggioranza del paese ha il consenso maggioritario degli elettori, la garanzia è che due partiti perdenti ad ogni elezione dal 5 marzo in poi si sono uniti per evitare ai cittadini di Votare”.

Di Cerbo poi aggiunge: “Lega, Cambiamo, Fratelli D’italia e Forza Italia possono se uniti Vincere in ogni competizione elettorale, la dimostrazione è stata questa piazza di Roma piena, peccato solo per la mancanza di Forza italia che ha voluto disertare la piazza questa volta per una opposizione all’interno del palazzo, ma mi auguro che starà in piazza il 19 ottobre a San Giovanni a Roma per la grande manifestazione che il centro destra sta preparando. Spero vivamente che anche nel Sannio prevalga lo spirito unitario nel centro destra con un confronto aperto schietto ma che nell’azione politica deve ritrovare compattezza, sarebbe bello aprire un tavolo e presto un incontro per organizzare una attività politica comune nell’interesse del nostro territorio perché sono sicuro che questo governo nato solo per le poltrone farà danni al paese soprattutto alle categorie di lavoratori, una sciagura immane sarebbe la riapertura dei porti e il traffico di vite umane “organizzato” delle Ong.

In conclusione afferma: “Tornando al Movimento Cambiamo di Giovanni Toti , sta sempre più diventando Realtà politica, da lunedì sera tutte le più grandi società di sondaggi inseriscono Cambiamo con la forbice di consensi che parte dal, 1,5 al 2,7. Onestamente un bel risultato essendo la prima volta in assoluto, poi continuano le adesioni ufficiali di parlamentari ieri si è tenuta a Montecitorio la conferenza stampa di adesione di alcuni parlamentari ,presto adesione anche di di senatori e di consiglieri regionali, come nel nel Lazio tre consiglieri regionali guidati da Palozzi sono Usciti da Forza Italia e aderito ufficialmente a Cambiamo,in Lombardia 7 consiglieri regionali stanno aderendo a cambiamo, e in Campania i contatti continuano frenetici, grazie all’ottimo lavoro sul territorio del consigliere regionale Gianpiero Zinzi”.