Campo da golf, integrati emendamenti all’accordo di programma

Il sindaco Clemente Mastella e l’amministratore di Antum Immobiliare spa Flavian Basile hanno firmato, l’Accordo di Programma per la realizzazione del campo da golf con annesso complesso sportivo-turistico di interesse pubblico e sociale. “Rispetto alla sottoscrizione avvenuta il 26 aprile scorso, l’Accordo di Programma è stato integrato con i due emendamenti approvati dal Consiglio Comunale nell’aprile del 2023, inizialmente non inseriti per un mero errore di trascrizione dell’atto”, spiegano il sindaco Mastella e l’assessore all’Urbanistica Chiusolo.

“L’Accordo di Programma è stato integrato con i due emendamenti approvati dal Consiglio Comunale nella seduta del 28.04.2023, inizialmente non inseriti per mero errore di trascrizione dell’atto in quanto i due emendamenti risultavano solo allegati alla delibera rispetto allo schema di accordo. L’introduzione dei due emendamenti impegnerà il privato, da un lato, a consentire la fruizione degli impianti in favore di soggetti in situazione di fragilità sociale e personale, dall’altro, ad adottare pratiche ambientali sostenibili per la cura ed il mantenimento delle aree verdi della struttura.

Tali obblighi che il Consiglio Comunale, all’unanimità, ha ritenuto di introdurre nella disciplina del rapporto col privato, sono rafforzativi di una progettualità dell’Amministrazione intesa al perseguimento di una particolare attenzione per alcune categorie di persone svantaggiate e per la cura dell’eco-sistema al fine di creare un saldo positivo per l’ambiente, al contempo, senza impedire e/o ostacolare la trasformazione e la rigenerazione di un’ampia fascia periurbana di zona a verde della nostra città.

Le ulteriori modifiche allo schema di accordo licenziato dal Consiglio Comunale, lungi dal modificare l’essenza del programma di pubblico interesse che resta intatto nelle sue motivazioni di vantaggio per la collettività, traggono fondamento in un allineamento squisitamente tecnico rispetto all’obbligo di introdurre nella versione finale dell’Accordo di programma, da sottoporre alla stipula del privato, gli esiti della complessa istruttoria derivante dall’attivazione della Conferenza di servizi, alla quale hanno partecipato le diverse Amministrazioni pubbliche, statali e locali, portatrici di tutti gli interessi pubblici coinvolti.

Va senza dire che le risultanze a cui è pervenuta la Conferenza di servizi doveva trovare obbligatorio riscontro nella versione finale dell’Accordo di Programma, ivi incluse le prescrizioni emanate dall’Organo immediatamente sovraordinato al Comune, ovvero la Provincia di Benevento che ha garantito la coerenza rispetto agli obiettivi strategici del PTCP. In pratica, l’iter procedimentale ha visto il positivo contemperamento di tutti gli interessi pubblici coinvolti ambientali, urbanistici, di tutela dell’ecosistema della zona, di valorizzazione di un ampio quadrante della nostra città.

L’implementazione del progetto, con riferimento al cronoprogramma, sono giustificate unicamente dalla necessità di meglio ridefinire lo sviluppo della fase attuativa assicurando l’unitarietà dell’iter costruttivo, come prescritto dalla Provincia di Benevento, in un quadro di maggiore coerenza senza alcuna finalità di modificare i presupposti che hanno condotto l’Assise Civica a giudicare di pubblico interesse l’iniziativa dell’operatore economico privato.

Restiamo convinti che il progetto del campo da golf apporterà benefici oggettivi e indubitabili alla città in termini di impatto turistico, potenziamento di comparti vitali dell’economia cittadina e arricchimento dell’offerta sportiva con un campo da golf che potrà ospitare eventi di rilievo nazionale e internazionale. E’ la ragione per cui presto torneremo in Consiglio comunale per l’ok definitivo all’Accordo di programma”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.