Foto: modenatoday.it
Foto: modenatoday.it

A distanza di 524 giorni dal 4 giugno 2017, serata della finale d’andata dei play off per la serie A, questo pomeriggio al “Cabassi” Carpi e Benevento si ritroveranno nuovamente di fronte e in palio ci sono punti pesanti perché entrambe, seppur per ragioni diverse, non possono permettersi un altro passo falso. Nel classico 4-4-1-1 di mister Castori non ci sarà lo squalificato Mokulu, di conseguenza il terminale offensivo sarà Arrighini, con Concas alle sue spalle. Nel reparto difensivo, davanti a Colombi, si posizioneranno da destra verso sinistra Pachonik, Suagher, Poli e Buongiorno. Gli esterni del centrocampo saranno Jelenic e Piscitella, con Sabbione e Pasciuti centrali. Si accomoderanno in panchina gli ex Pezzi e Frascatore, con quest’ultimo che ha indossato la maglia giallorossa nella ormai lontana stagione 2011/2012, collezionando diciannove presenze.

formazione Carpi

Nonostante in settimana mister Bucchi abbia provato qualche altro schieramento alternativo al 4-3-3, il tecnico romano riproporrà il modulo adottato finora e rispetto all’undici iniziale di una settimana fa ci saranno tre variazioni, con Montipò, Di Chiara e Bandinelli in campo al posto rispettivamente di Puggioni, Gyamfi e Nocerino. Per il portiere ex Novara sarà l’esordio in giallorosso, con il pacchetto arretrato che sarà completato da Letizia, Volta, Billong e Di Chiara. In mediana, ai lati di Viola, agiranno Tello e Bandinelli, con Bucchi che si riaffida al trio che finora ha fornito maggiori garanzie e non è un caso che con questo centrocampo il Benevento ha collezionato quattro vittorie in altrettante gare. Il tridente offensivo, in virtù anche dell’indisponibilità di Improta, sarà formato per la quarta volta consecutiva da Insigne, Coda e Buonaiuto. Il centravanti giallorosso oggi compie trent’anni e non c’è regalo migliore di una bella vittoria, magari proprio con un suo gol.

formazione Benevento

Arbitro: Fabio Piscopo di Imperia
Assistenti: Michele Lombardi di Brescia e Giuseppe Opromolla di Salerno
IV ufficiale: Lorenzo Maggioni di Lecco