Caso Palermo, Mastella replica al sindaco siciliano Orlando: “Non argomenta ma minaccia”

La questione relativa alla retrocessione d’ufficio del Palermo ha avuto inevitabilmente degli strascichi che si sono riversati anche in politica. Il Primo Cittadino di Benevento Clemente Mastella ha replicato alle dichiarazioni del collega di Palermo, Leoluca Orlando, che “per difendere le ragioni contro la retrocessione della squadra della sua città, non argomenta ma minaccia. Io credo che i playoff debbano andare avanti, come è giusto che sia, e bisogna rispettare il responso della giustizia sportiva. Non è la prima volta che capitano infortuni economici societari. Stavolta, e mi dispiace, è toccato al Palermo. Quanto, però, alla voce grossa di Orlando, proprio non è accettabile”. 

Il sindaco di Palermo, dopo aver conosciuto il responso del Tribunale Federale, aveva annunciato di ricorrere alle vie legali: “Una decisione che colpisce tutta la città, che non tiene conto dei risultati sportivi ed ancor più dolorosa se si tiene conto dei risultati raggiunti dalla squadra durante la stagione. Una decisione rispetto alla quale valuteremo, anche come Amministrazione comunale, quali siano i margini di appello.”

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.