Strega, caso scommesse: Pastina a rischio squalifica

Novità riguardo alla vicenda scommesse esplosa lo scorso 1° dicembre e infatti la Procura Federale, secondo quanto riferisce la Gazzetta dello Sport, ha chiuso le indagini ed è stato notificato l’avviso al difensore del Benevento, Christian Pastina, ma anche a Gaetano Letizia, di proprietà del club giallorosso e in prestito alla Feralpisalò, all’attaccante del Cosenza Francesco Forte e a Enrico Brignola, in forza al Catanzaro. Il nome di Massimo Coda, uscito dopo le perquisizioni, non c’è ma su di lui ci sono in corso ulteriori indagini.

Da quanto emerge i calciatori coinvolti avrebbero scommesso su piattaforme legali e illegali attraverso dei prestanome non tesserati e rischiano 3 anni di squalifica, anche se potendo patteggiare (caso Tonali) o collaborare (caso Fagioli) vedrebbero ridursi lo stop.

Nessun coinvolgimento, invece, per i club e quindi anche per il Benevento che su illeciti riguardanti le scommesse non rispondono per responsabilità oggettiva.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.