1

San Giorgio la Molara, messi a dimora alberi in centro storico

“Io sto con gli Alberi”, questo lo slogan degli alunni dell’I.C. O. Fragnito di San Giorgio La Molara, con cui sono stati accolti gli alberi donati dall’Assessorato alle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali della Regione Campania per il progetto di GESESA “Diamo Ossigeno al Futuro”.

“Oggi l’Ambiente ha un’importanza tale che ogni nostra azione ha valore” – così afferma il Sindaco di San Giorgio La Molara Nicola De Vizio, che continua – “Già nel lontano 1997 si parlava di contrastare i cambiamenti climatici con la sottoscrizione del Protocollo di Kyoto, che è un accordo internazionale che stabilisce precisi obiettivi per i tagli delle emissioni di gas responsabili dell’effetto serra e del riscaldamento del pianeta da parte dei Paesi industrializzati che vi hanno aderito. Infatti il più grande e preoccupante problema ambientale dell’era moderna, il riscaldamento climatico, dovuto all’inquinamento da CO2 in atmosfera costituisce ancora oggi il principale costituente dell’impronta ecologica umana e richiama sempre di più alla responsabilità umana. Ecco perché queste iniziative sono importanti perché fanno capire alle generazioni future quanto sia importante da parte loro crescere rispettando e curando l’ambiente che le circonda”.

Comunicato stampa




Covid, scuole chiuse per tre giorni a Pietrelcina

“Ricevuta la notizia di una positività da tampone molecolare e di alcuni da test antigenico, oltre alla segnalazione di diverse situazioni di socialità degli scorsi giorni che meritano approfondimento, ho provveduto a sospendere l’attività didattica in presenza fino al 4 dicembre compreso”: così su Facebook il sindaco di Pietrelcina Salvatore Mazzone in seguito a dei casi di positività riscontrati all’interno dell’istituto comprensivo ‘San Pio’. Scuole di ogni ordine e grado chiuse dal 2 al 4 dicembre. “Informo, inoltre, che nella giornata di domani – scrive il primo cittadino – le classi interessate da casi di positività potranno effettuare il tampone molecolare. La scuola provvederà a breve a dare indicazioni precise in tal senso. Prima del ritorno in presenza sarà effettuata igienizzazione e sanificazione dei locali delle scuole”.




San Bartolomeo, Ceniccola: “Basta pale eoliche”

  “Nell’esprimere  il mio pieno sostegno ai cittadini di San Bartolomeo in Galdo che si ribellano all’istallazione di ulteriori pale eoliche sul proprio territorio mi sia consentito  di aggiungere qualche riflessione a voce alta sulle cosiddette energie rinnovabili che solo per gli impianti fotovoltaici,  in questi anni, sono costate circa 90 miliardi di euro alle tasche dei cittadini del nostro Paese in conseguenza di  una legge voluta dal governo Prodi che ci obbliga a pagare mezzo euro per kilowatt prodotto da impianti eolici e fotovoltaici” – lo dichiara Fiorenza Ceniccola, Consigliere Comunale – Guardia Sanframondi.

 “Pertanto, a quei “bravi” sindaci che hanno deciso di far devastare le montagne con le pale eoliche per ottenere risorse extratributarie voglio dire: “State sbagliando strada”! Ognuno è libero di scegliersi l’albero a cui impiccarsi (questo vale in politica e nella vita) e però, quando si governa il destino di un’intera comunità bisogna essere più attenti e più parsimoniosi di quando si paga con la tasca propria”

Prosegue: “Per far sì che tutti  possano comprendere che trattasi di una scelta  sbagliata è doveroso  ricordare che le cosiddette “pale eoliche” hanno scatenato un allarme sociale dall’Europa agli stati Uniti, passando per l’Italia. Non le vogliono i cosiddetti ambientalisti. E non le vogliono i lavoratori della terra. Addirittura, nelle campagne britanniche negli anni scorsi è esplosa la rivolta perché ci si è resi conto che la bilancia dell’eolico pende più sui svantaggi che sui vantaggi. Negli Stati Uniti si è combattuta una feroce battaglia contro questi moderni mulini a vento che qualcuno avrebbe voluto istallare sulle coste della baia di Nantuchet, dove i vip americani amano passare le vacanze estive e che di fronte ai giganti dalle braccia ruotanti non hanno esitato ad alzare le barricate per impedire di deturpare la costa atlantica e il relativo paesaggio. Dagli Stati Uniti all’Europa il fronte contro le “pale” diventa sempre più ampio. In Germania ogni giorno nascono associazioni per chiedere al governo di mettere fine a questo enorme “business” che non incide minimamente sulla dipendenza energetica dal petrolio, dal fossile e dal nucleare. In Francia non si è esitato a denunciare che “… l’eolico è un colossale inganno economico ed ambientale”.  

Conclude: “Mi auguro che la protesta dei cittadini di San Bartolomeo in Galdo faccia aprire gli occhi ai nostri governanti locali e nazionali  che ancora si ostinano a farci pagare miliardi di euro in bolletta per finanziare impianti eolici e/o fotovoltaici che sicuramente non potranno mai risolvere il problema della nostra dipendenza energetica dalle centrali nucleari installate in Francia e in Germania. Per dirla con tanti scienziati di grido che considerano ridicolo l’ecologismo ideologico basato sull’energia eolica e solare. Quattro nomi per tutti: Zichichi, Battaglia, Regge, Ricci. Il gotha del mondo scientifico. A buon intenditoe”




Foiano, nel pomeriggio interruzione idrica fino a domani mattina

A causa di guasto improvviso sulla rete idrica del Comune di Foiano di Val Fortore, Gesesa è costretta a sospendere l’erogazione idrica dalle ore 14:00 di oggi lunedì 29 novembre alle ore 11:00 di domani mattina, nelle seguenti strade: Località Piano de Masi, Contrada Montagna, Contrada Iardino, Via Berlinguer e Via Gramsci.

Ricordiamo che per segnalazioni e guasti è possibile chiamare il numero verde 800 51717 attivo h24 gratuito si da cellulare che da numero fisso.




Fortore, prima nevicata: sul tetto del Sannio la magia è servita

di Alessio Dicuonzo

Con una temperatura che oscilla tra lo 0 termico e i 2 °C, il Fortore si è svegliato ricoperto di neve. Le previsioni meteorologiche lo avevano annunciato e il Comune di Montefalcone di Val Fortore, ed il Comune di San Giorgio La Molara, non hanno deluso le aspettative. Neve anche sul Matese, a Bocca della Selva, dove natura incontaminata e il candido colore della neve, stanno regalando uno spettacolo unico.

Sono tante le immagini suggestive che stanno circolando sui social, che documentano la bellezza e la fortuna di vivere in questi luoghi, che con la neve diventano ancora più magici e suggestivi. La neve, secondo le previsioni meteo, terrà compagnia il Fortore per tutta la giornata di oggi. Dalla giornata di domani invece il tempo dovrebbe migliorare.

Foto dal web di Antonello Vecchiolla