1

Reggina, Inzaghi: “Con la Strega avversari 90 minuti poi faremo il tifo a vicenda”

Foto Imago/ImagePhoto

Alla vigilia del lunch match del ‘Granillo’ tra Reggina e Benevento, ha parlato il tecnico amaranto Pippo Inzaghi, grande ex di giornata. Queste le sue dichiarazioni in conferenza stampa: “Sapevo che questo sarebbe stato un anno molto complicato perché come ripeto sempre trovare chi retrocederà è difficilissimo ed è per questo che dobbiamo fare più punti possibile per tirarci via dai pericoli, al di là della nostra classifica attuale. Il Benevento è una delle squadre più forti del campionato, ha avuto un sacco di infortuni ma se ci sono tutti come domani si possono permettere anche il lusso di tenere fuori due ex capocannonieri come Forte e Simy. A Ferrara hanno meritato la vittoria”.

Cammino – “Veniamo da tre partite che ci devono dare ulteriore consapevolezza, ce la possiamo giocare con chiunque. Abbiamo davanti al nostro pubblico una grande occasione e so che possono fare la differenza. Per vincere serve giocare come contro Genoa, Cagliari e nel secondo tempo col Venezia”.

Meteo e condizioni del campo – “Non cambio in base a ciò, penso che manterrà buone condizioni ma è un problema che riguarda entrambi. In tal caso siamo pronti alla battaglia perché possiamo interpretare qualsiasi tipo di partita e dobbiamo difendere con i denti questa classifica”.

Dubbi – “Cambierò qualcosa, finora in 23/24 hanno giocato titolari e qualcuno che ha giocato meno sarà titolare domani. Voglio vederli tutti e dar loro una possibilità. So che chi andrà in campo darà il meglio e chi subentrerà farà la differenza. Obi non c’è, non voglio rischiarlo. In questo momento scelgo uno tra Gori e Menez restando a una punta: cambiare ora essendo il miglior attacco è da pazzi”.

Ricordi di Benevento e Cannavaro – “Non guardo in casa altrui ma ho grande rispetto. Conosco il Benevento e ricordo con grande affetto qualche giocatore, la proprietà è da Serie A e con loro ho fatto qualcosa di straordinario. Troverò in panchina un compagno di tante avventure e successi ma per novanta minuti saremo avversari. Una volta finita io tornerò a tifare Benevento e i beneventani con Cannavaro tiferanno per me perché so il rapporto stupendo che abbiamo”.

Al termine dell’allenamento odierno, mister Filippo Inzaghi ha diramato la lista dei 24 convocati che prenderanno parte a Reggina-Benevento. Di seguito l’elenco completo.
Portieri: Aglietti, Colombi, Ravaglia.
Difensori: Bouah, Camporese, Cionek, Di Chiara, Gagliolo, Giraudo, Liotti, Loiacono, Pierozzi.
Centrocampisti: Crisetig, Fabbian, Hernani, Lombardi, Majer.
Attaccanti: Canotto, Cicerelli, Gori, Ménez, Ricci, Rivas, Santander.




Benevento 5, successo a un minuto dalla sirena grazie a Milucci

Dopo il sofferto 3-2 contro la Polisportiva Futura al “PalaTedeschi”, è tornato il sorriso in casa del GG Team Wear Benevento 5 che ha riassaporato il gusto della vittoria che mancava dal blitz di Giovinazzo dello scorso 5 novembre. In avvio il match si è messo subito in discesa per i giallorossi, avanti 1-0 dopo tre minuti con Arvonio, lesto a depositare in fondo al sacco un assist di Vega. Al 6’ un assolo dello stesso Vega ha mandato la palla a fare la barba al palo mentre al 9’ Arvonio ha messo a segno il 2-0 con un tocco a porta vuota, dopo un’azione caparbia di un ottimo Rennella. I calabresi, poi, hanno continuato a soffrire e al 10’ un fallo di mano in area di rigore ha permesso a Milucci di andare sul dischetto del penalty, ma come era già successo una settimana fa a Cosenza, il calcettista giallorosso si è fatto respingere la conclusione. Al 12’, invece, è stata una magia improvvisa di Morgade a rimettere in corsa i calabresi per il 2-1, con le due squadre al riposo con questo punteggio.

Nella ripresa, neanche il tempo di riaccomodarsi in tribuna e ci ha pensato Cividini ad agguantare il 2-2 con un sinistro che ha terminato la sua corsa sotto la traversa. Al 13’, poi, un’ottima iniziativa di Rennella ha messo Arvonio nelle condizioni di battere a rete in area piccola, ma la sua conclusione si è spenta fuori di un soffio. Nei restanti minuti, tranne un diagonale di Morgade che ha messo paura a Mambella, sono stati sempre i ragazzi di Nitti a fare la partita trovando il meritato 3-2 ad un minuto dalla sirena con Milucci, pescato tutto solo a pochi passi dalla linea di porta da un Rennella in grande spolvero e autore di due assist. Grazie a questa vittoria, il GG Team Wear Benevento 5 ha raggiunto quota 15 in classifica e nel prossimo turno andrà a fare visita alla Gear Siaz Piazza Armenina, squadra che occupa la penultima posizione con 2 punti.

Comunicato stampa




Benevento, finalmente i rientri: anche Simy tra i convocati

Reso noto l’elenco dei calciatori del Benevento convocati per la gara di domani contro la Reggina e sul treno partito da Salerno e diretto a Reggio Calabria è salito anche Simy. L’attaccante nigeriano ha quindi nuovamente smaltito l’infortunio che l’ha tormentato nelle ultime settimane e insieme a lui sono a disposizione anche Acampora, El Kaouakibi, Kubica e Viviani. Nulla da fare, invece, per Tello, ancora out unitamente a Ciano, Veseli e Vokic. Assente anche Glik impegnato come noto in Qatar con la Polonia e al suo posto in difesa ci sarà Pastina, assente per squalifica contro la Spal.

L’elenco dei convocati: 30 Abdallah Basit, 4 Acampora Gennaro, 96 Capellini Riccardo, 2 El Kaouakibi Hamza, 10 Farias Diego, 88 Forte Francesco, 18 Foulon Daam, 16 Improta Riccardo, 7 Karic Nermin, 80 Koutsoupias Ilias, 6 Kubica Krzysztof, 20 La Gumina Antonino, 3 Letizia Gaetano, 33 Leverbe Maxime, 22 Lucatelli Igor, 12 Manfredini Nicolò, 5 Masciangelo Edoardo, 25 Nwankwo Simeon Tochukwo, 21 Paleari Alberto, 58 Pastina Christian, 14 Pape Samba Thiam, 27 Schiattarella Pasquale, 24 Viviani Mattia.
 




Benevento, Cannavaro: “Quella di domani è una partita molto dura”

Dopo quello con De Rossi prima della sosta, altro incrocio dal sapore particolare per Fabio Cannavaro che domani pomeriggio con il suo Benevento farà visita al grande ex Pippo Inzaghi. Del match contro la Reggina e delle varie tematiche inerenti alla Strega ne ha parlato il sala stampa, ecco le sue dichiarazioni: “Il fatto di riavere a disposizione dei giocatori importanti fa piacere e abbiamo deciso di portarli tutti in ritiro. L’emergenza però non è ancora finita perché questi calciatori sono stati fermi per diverso tempo e dobbiamo essere ancora molto attenti. Ho dei dubbi perché quelli che ho sono giocatori di qualità e in settimana li ho visti molto bene. Questa sosta ci ha permesso di lavorare con serenità e alzare il livello di tutti quanti. Al di là di chi andrà in campo dobbiamo continuare sulla strada intrapresa e siamo ancora in una situazione di classifica non delle migliori. Avere però dei dubbi di formazione è il bello dell’allenatore, ma a questa squadra mancano due difensori che sono due nazionali”.

Reggina – “Affrontiamo una squadra molto forte e con un allenatore che conosce benissimo la serie B. Sanno soffrire e sanno attaccare benissimo e portano al gol diversi calciatori. Dovremo essere, quindi, molto bravi a limitarli e facendo ciò possiamo esaltare le nostre caratteristiche. Sarà una partita molto tosta“.

Scelte – “Non le faccio in base al tempo, ma guardo a quello che i singoli calciatori mi danno durante la settimana. Non ho avuto mai il piacere di giocare alle 12.30 e prima della partita li lascerò molto liberi, dato che alle 9 abbiamo la colazione/pranzo”.

Inzaghi – “Il fatto di trovare tanti miei compagni campioni del mondo fa grande piacere. Pippo ha fatto qualcosa di straordinario qui a Benevento, ma per novanta minuti non dovremo pensare alle carezze e agli abbracci”.

Difesa – “Pastina ha capito la lezione e se vuole giocare a certi livelli deve dare sempre il massimo. Con la tecnologia è ormai da stupidi avere certi accertamenti”.

El Kaouakibi e Kubica – “Sono due giocatori molto fisici che in campo danno una presenza importante. Domani deciderò se schierarli, però il fatto di averli finalmente a disposizione mi dà la possibilità di far rifiatare quelli che finora hanno giocato tantissimo”.

Minutaggio effettivo – “Me lo auguro, ma dipende sempre dal contesto. Mi aspetto però che possa giocarsi davvero di più e in una gara più si gioca più aumenta lo spettacolo”.

Allenatore manager – “Credo molto nell’allenatore manager e non a caso ho fatto dei corsi da direttore sportivo e credo a questa figura perché un allenatore deve avere una conoscenza approfondita della squadra per cui lavora. Ovviamente è fondamentale anche il lavoro del direttore sportivo e la coesione tra queste due figure deve esserci sempre”.

Difesa – “A me piace molto il fatto di non dare punti di riferimento e a sinistra sicuro Capellini non può giocare. Da inizio stagione è cresciuto davvero tanto”.




Basket, big match per l’Ap Libertà che sfida Avellino

Dopo l’ottimo esordio ad Acerra, torna in campo l’A.P. Libertà pronta ad affrontare l’Avellino Boars nella seconda giornata del campionato di Prima Divisione. I ragazzi di coach Iovini hanno lavorato duramente durante la settimana per preparare questa sfida contro una delle favorite alla vittoria del girone. L’Avellino Boars, infatti, vanta un roster di tutto rispetto per la categoria ed ha travolto la Pall.Ariano nel match d’esordio con una vittoria per 81-44. Nessun timore da parte dei biancoblu, che affronteranno il loro primo match casalingo stagionale al Liceo Rummo per continuare la striscia di imbattibilità dello scorso campionato, quando Liparulo e compagni vinsero ben 10 match su 11 tra le mura amiche, perdendo solo contro Fuorigrotta in un match giocato con soli 5 atleti a referto. Ritornano tra i convocati Morgillo, Cavuoto e Mennella, esordio stagionale anche per Imposimato, con tutto il gruppo beneventano pronto a dar battaglia per ottenere la seconda vittoria stagionale. Nella prima giornata, oltre all’AP, hanno vinto anche Avellino Boars e Solofra, mentre è rimasta a riposo la Pall.Atripalda; sconfitte, invece, Acerra, Ariano Irpino e Marigliano. Appuntamento lunedì 28 novembre alle 20.45 al Liceo Rummo per sostenere i nostri ragazzi in questo difficile impegno contro Avellino.

Comunicato stampa




Dallo staff giallorosso a quello amaranto: i fedelissimi di Inzaghi

Gli allenatori da tempo ormai attribuiscono un’importanza elevata ai propri staff, con i collaboratori chiamati a rendere più semplice il lavoro settimanale del tecnico e quello di Pippo Inzaghi è da sempre considerato uno staff di primissimo livello. Non è da meno quello di Fabio Cannavaro e sia il tecnico partenopeo che quello piacentino sono soliti rimarcare il grande operato che quotidianamente svolgono i loro fedelissimi. Rispetto però al biennio in giallorosso, lo staff di SuperPippo ha subìto delle modifiche e dei sei collaboratori che hanno condiviso insieme a lui la stagione dei record in serie B e quella successiva culminata con la sciagurata retrocessione tra i cadetti in quattro continuano a seguirlo. Oltre infatti al vice Maurizio D’Angelo, in estate hanno sposato l’ambizioso progetto del patron Felice Saladini anche i preparatori atletici Luca Alimonta e Daniele Cenci e il match analyst Simone Baggio.

La Strega, quindi, nel lunch match di domani non ritroverà il collaboratore tecnico Simone Bonomi e il preparatore dei portieri Gaetano Petrelli. Per questi ultimi due la collaborazione con Inzaghi si è interrotta al termine dell’esperienza nel Sannio e in riva allo Stretto a occuparsi della preparazione dei portieri è Maurizio Guido supportato da Antonio Liuzzo. Nella passata stagione a Brescia, tale ruolo era invece ricoperto da Alessandro Vitrani che ha continuato a occuparsi dei portieri biancazzurri anche dopo l’esonero di Inzaghi e in questa in corso è nello staff di Pep Clotet. Oltre a Guido e Liuzzo, gli altri nuovi volti dello staff di Inzaghi sono quelli di Daniele Cominotti e Gaetano Ungaro, con entrambi che rivestono il ruolo di collaboratore tecnico e Ungaro, reggino doc, ha ricoperto tale incarico anche nella passata stagione con la gestione Aglietti.




Accademia, nuova gara in casa: al Rampone il fanalino di coda Colleferro

Seconda gara casalinga consecutiva per l’Accademia Volley. Dopo il derby campano con Pontecagnano dello scorso sabato, domani pomeriggio le giallorosse affronteranno il Volley Colleferro, gara valevole per l’ottava giornata del campionato nazionale di Serie B2. La squadra beneventana è chiamata al riscatto dopo l’ultima sconfitta, seppur al tie break che almeno ha aggiunto un punto importante alla classifica. Sembra decisamente invertito il trend negativo di inizio stagione: dopo quattro ko consecutivi e zero punti all’attivo, l’Accademia ha invece sempre raccolto punti nelle ultime quattro gare, con due vittorie e due sconfitte, entrambe al quinto set. La gara di domani con Colleferro è quindi l’occasione per toccare i dieci punti in classifica, cosa che significherebbe sicuramente un bel balzo in avanti in zona salvezza e confermerebbe il momento comunque positivo della squadra che, seppur pecchi ancora in continuità, sta dimostrando sul campo di poter giocare alla pari contro ogni avversario.

Arriva a Benevento il fanalino di coda del campionato: Colleferro, infatti, occupa l’ultima posizione della classifica, unica squadra, tra l’altro ancora a zero punti e a secco di vittorie. Una formazione si in difficoltà ma ancora in gioco in ottica salvezza, essendo il gruppo di coda racchiuso ancora tutto in pochissimi punti. Per l’Accademia sarà quindi una gara da non sottovalutare e prendere sotto gamba. Fischio di inizio previsto regolarmente alla Palestra Rampone di Benevento fissato alle ore 18.30.

Comunicato Stampa




Benevento 5, al PalaTedeschi arriva il Team Futura

Il GG Team Wear Benevento 5 si prepara ad un altro Friday Night di fuoco. La squadra di mister Nitti, nell’undicesima giornata di campionato, ospita il Team Futura al PalaTedeschi. Francesco Cocco (Parma) e Ricardo Turini (Pontedera) saranno gli arbitri del match, il crono sarà diretto da Manuel Terracciani (Napoli).

“Sarà una bella gara, ne sono sicuro – dice Federico Palmegiani.- Dobbiamo riscattare le ultime prove che, seppur positive, non hanno fruttato punti e dobbiamo ripartire. Non c’è momento migliore per farlo, dato che giocheremo davanti al nostro pubblico che sin dall’inizio della stagione è stato fantastico ed encomiabile. Sono sicuro che ci faremo trovare pronti. Loro sono una squadra forte, preparata e con tanta esperienza, non sarà assolutamente semplice”.

“Gli ingredienti? Serviranno determinazione, coraggio e un pochino di sana follia – continua il numero tredici giallorosso.- Dobbiamo fare quello step in più che ci permetterà di toglierci grandi soddisfazioni in futuro, possiamo ancora dire la nostra e lo dimostreremo. Questo è certo. Sappiamo quello che dobbiamo fare, abbiamo lavorato tanto e bene e credo che anche loro non si aspetteranno una partita facile”.

Palmegiani traccia, infine, anche un bilancio personale: “Era importante ripartire dopo la passata stagione, uscire anche psicologicamente da quel periodo che mi ha tolto tanto. Fisicamente mi sento bene, adesso starà a me dimostrare ancora di più il mio valore. So di poter migliorare tantissimo e di essere nell’ambiente giusto, con le persone giuste. Diciamo – conclude – che preferisco rispondere alla fine, quando conterà veramente tirare le somme e guardarsi indietro per potersi valutare”.




Giallorossi in prestito, il portiere Tartaro sempre presente con la Sanremese

Foto: Riviera24.it

Non solo Gabriele Moncini ed Enrico Brignola, con i due calciatori ceduti in estate rispettivamente alla Spal e al Cosenza e scendendo infatti nelle serie minori è lungo l’elenco di atleti ancora di proprietà del Benevento. In serie C in tre vestono la maglia del Potenza e sono Francesco Rillo, Angelo Talia e Davide Masella, ma per quest’ultimo l’esperienza nel capoluogo lucano, non essendo mai sceso in campo, è stata finora tutt’altro che positiva e non è da escludere a questo punto che a gennaio possa far rientro alla base per poi essere ceduto nuovamente. Gioca, invece, con la Recanatese Vincenzo Alfieri e con il club marchigiano il centrocampista classe 2002 ha finora totalizzato tredici presenze tra campionato e coppa Italia. Continuando a scendere le categorie è corposa la lista di calciatori riconducibili al club giallorosso anche in serie D e nel massimo torneo dilettantistico militano i portieri Gaspare Muraca e Clemente Tartaro, il difensore Angelo Viscardi, il terzino mancino Gaetano Caserta, l’esterno offensivo Bruno Umile e la punta Samuele Sorrentino.

Con il Portogruaro, serie D girone C, Muraca ha saltato finora la prima partita di campionato e nelle successive undici gare e alle quali vanno aggiunte due della coppa nazionale ha sempre difeso la porta dei veneti, attualmente in zona playout con quattordici punti. L’estremo difensore di Marcianise, invece, con la Sanremese è sempre sceso in campo ed essendosi disputati finora due turni in più nel girone A ha giocato tutte e quattordici le partite e alle quali vanno aggiunti ulteriori novanta minuti nella gara di coppa Italia contro il Bra dello scorso 28 agosto. I matuziani con trentuno punti occupano la seconda posizione in classifica e la capolista Sestri Levante ha sei lunghezze di vantaggio.

Sono alla Sambenedettese, invece, Viscardi e Umile ed entrambi con lo storico club rifondato nell’estate del 2021 dopo l’ennesimo fallimento hanno raccolto finora undici presenze in campionato. I rossoblù con quindici punti hanno una lunghezza di vantaggio sulla zona playout e nel girone F troviamo anche l’attaccante Sorrentino. La punta, infatti, milita nel Matese e con il club di Piedimonte ha finora realizzato quattro reti in dieci presenze. Molto sfortunato, infine, Caserta, con il terzino nativo di Acireale ceduto la scorsa estate alla Pistoiese, ma infortunatosi a fine agosto a un ginocchio che l’ha costretto all’intervento chirurgico. Il Benevento è stato quindi sin da subito vicinissimo al classe 2003 facendolo operare e svolgere la prima parte della riabilitazione qui nel Sannio.




Reggina-Benevento, c’è Zufferli: nessuna vittoria giallorossa con lui

Sarà Luca Zufferli di Udine l’arbitro di Reggina-Benevento, gara della 14^ giornata del campionato di Serie B in programma allo stadio ‘Granillo’ domenica 27 novembre alle ore 12.30. Il fischietto friulano dirigerà per la prima volta un incontro della Strega in questa stagione, dopo essere stato al Var in quel di Bolzano nella sfida terminata 1-1 contro il Sudtirol. Due i precedenti con i giallorossi: il primo a Como la scorsa stagione (1-1) e il secondo a Firenze, il 15 dicembre scorso, nel secondo turno di Coppa Italia che vide gli uomini di Caserta perdere 2-1 al ‘Franchi’. Un arbitro che, viceversa, porta bene alla Reggina, imbattuta finora nei quattro incontri da lui diretti: due vittorie, l’ultima contro il Parma la scorsa annata che sancisce anche l’ultimo precedente con il direttore di gara, e altrettanti pareggi. Zufferli in questa stagione ha diretto 7 incontri, 2 dei quali in Coppa Italia, con tre successi per le squadre di casa, due per gli ospiti e due pareggi. A Cosenza la sua ultima direzione il 29 ottobre scorso (2-1 per il Frosinone). In Calabria sarà assistito da Domenico Palermo della sezione di Bari e Andrea Niedda di Ozieri, quarto uomo Daniele Rutella di Enna. Al Var Valerio Marini di Roma e Livio Marinelli di Tivoli.