Ex cementificio Ciotta ammesso a finanziamento nel Pnrr: ok a progetto da 2,5 milioni

Il Prefetto Carlo Torlontano ha presieduto, nella mattinata odierna, una conferenza stampa congiunta di fine anno, con il Questore Edgardo Giobbi, il Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, col. Enrico Calandro, e il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, col. Eugenio Bua. Il confronto ha rappresentato un importante momento di condivisione delle attività svolte dalle singole componenti del sistema provinciale di pubblica sicurezza nell’anno in corso.  

Il coordinamento delle iniziative a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e delle Riunioni di Coordinamento, e le consequenziali attività tecnico-operative, nonché gli approfondimenti congiunti in sede di Gruppo Interforze Antimafia, hanno fatto registrare importanti risultati nel 2022. La sinergia tra le diverse componenti del sistema provinciale di pubblica sicurezza ha consentito, infatti, di approvare il nuovo piano di controllo del territorio della provincia, in attesa di aggiornamento da diversi anni, nonché numerosi progetti a valere su fondi ministeriali, quali, tra gli altri, quello per l’implementazione della videosorveglianza nel Comune Capoluogo, quello per la prevenzione delle truffe agli anziani e quello scuole sicure nel comune di Montesarchio.    

Con il contributo del Gruppo Interforze Antimafia, istituito presso la Prefettura, rinnovato nella sua composizione, sono state emesse 7 interdittive antimafia. Il Prefetto, ha, peraltro, evidenziato che, con il supporto del Nucleo per la gestione dei Beni confiscati, sono stati presentati 3 progetti, da parte di altrettanti Comuni, a valere sul PNRR e che, con decreto dell’Agenzia della Coesione Territoriale del 19 dicembre 2022, il progetto del Comune di Benevento, relativo all’ex cementificio Ciotta, è stato ammesso al finanziamento, mentre i progetti dei Comuni di Melizzano e Castelvenere sono risultati tra i primi idonei non ammessi, con possibilità potenziale di successivo finanziamento.

Il Questore, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri e il Comandante Provinciale della Guardia Di Finanza, hanno rappresentato il sensibile incremento delle attività di prevenzione, con particolare riferimento ai controlli presso gli esercizi commerciali e quelli su strada. Il Prefetto e i rappresentanti provinciali delle Forze dell’Ordine hanno sottolineato l’importanza della prevenzione, che, con l’implementazione degli strumenti tecnici come la videosorveglianza ed una cittadinanza più proattiva, consente di arginare eventuali derive di illegalità e garantisce una maggiore sicurezza alla collettività.  

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.