Chievo ufficialmente fuori dalla B: cambia l’avversario della Strega in Coppa Italia

E’ ufficialmente finita la favola Chievo Verona: anche il Tar ha bocciato il ricorso presentato dalla società del presidente Campedelli, sancendo di fatto l’esclusione dei gialloblù dal campionato cadetto. I clivensi dovranno ora ripartire dai dilettanti, rinunciando non solo alla Serie B ma anche alla Coppa Italia.

“Con decreto n.04163/2021 – si legge nella nota – il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio rigetta il ricorso proposto dal Chievo Verona per l’annullamento previa sospensione dell’efficacia della decisione del Collegio di Garanzia dello Sport. Il tribunale amministrativo, presieduto dal magistrato Francesco Arzillo, ha respinto l’istanza cautelare monocratica”. In base a questa decisione, in Serie B viene riammesso il Cosenza meglio posizionato nell’ultimo campionato.

Cambia dunque l’avversario del Benevento il prossimo 15 agosto: in base alla nuova formula della Coppa Italia, era proprio il Chievo la squadra designata ad affrontare la Strega tramite il principio di attribuzione del ranking ad ogni compagine che prenderà parte al torneo. Ora però si attende solo la ratifica della Figc che dovrebbe accoppiare la Spal coi giallorossi (il match si giocherà al ‘Vigorito’) senza sostituire semplicemente il Chievo con il Cosenza.

L’esclusione dei gialloblù dal prossimo campionato di B lascerà liberi di accasarsi a parametro zero tutti i calciatori rimasti senza contratto e sul taccuino del diesse Pasquale Foggia ci sarebbero già dei nomi, in primis l’esterno d’attacco Luigi Canotto, allenato da Caserta alla Juve Stabia, sul quale però punta forte anche il Lecce che sarebbe già a uno stadio avanzato nella trattativa.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.