Coldiretti, sfilata in trattore: ma tra rincari e costi c’è poco da festeggiare

Si è tenuta questa mattina una speciale Giornata del Ringraziamento, che ha visto protagonista l’ufficio zona di Benevento: grande partecipazione dei soci, mega sfilata dei trattori lungo i viali principali del capoluogo, rinfresco a km zero e tanti ospiti. Il presidente di sezione Rino Lemmo e la segreteria di zona Bianca Donisi, insieme al presidente Gennarino Masiello, al direttore Gerardo Dell’Orto e al delegato dei giovani Rino Corbo, hanno accolto i rappresentanti del Comune e Cosimo Rummo, patron della pasta sannita. Un’occasione di festa anche per fare gli auguri alla prima donna nella storia di Coldiretti Benevento che assumerà a breve il ruolo di vicedirettore della federazione provinciale. Un grande in bocca al lupo a Bianca Donisi.

“E’ stato sicuramente un anno difficile per l’agricoltura che ha sofferto in virtù dei prezzi di energia e materie prime schizzati così in alto, con i costi raddoppiati per le imprese e nessuna immediata ripresa del mercato” il commento del presidente Masiello. “La filiera quando è troppo lunga – ha aggiunto – scarica sull’agricoltura tutte le sue inefficienze, per cui oggi dobbiamo spingere su contratti scritti dalla durata pluriennale e con prezzi ben definiti”. Masiello che si è soffermato anche sullo stato di impasse che attanaglia la Camera di Commercio: “Avrebbe dovuto fare da cerniera nelle relazioni tra pubblico e privato oltre che mettere a disposizione le risorse necessarie. Non ci sono stati né approfondimenti né tavoli di confronto: siamo rammaricati e speriamo che questa fase di stallo finisca presto. Ora tocca alla Regione decidere in assenza dell’approvazione del bilancio preventivo. Di certo chi ha guidato l’ente non ha dato una bella immagine”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.