Assemblea Confindustria, Mastella: “No all’autonomia differenziata”

“La vocazione accademica della città potrebbe essere potenziata con l’istituzione di una facoltà di medicina che suggellerebbe il ruolo di Benevento come epicentro universitario delle aree interne”, lo ha ribadito il sindaco di Benevento Clemente Mastella nel corso del suo intervento all’assemblea generale dei soci di Confindustria che si è svolta stamane al Teatro Comunale.

Il Sindaco ha poi evidenziato altre priorità, sollecitando la Regione a investire risorse nei settori strategici delle infrastrutture e nella difesa del territorio.

“Rinnovo l’appello alla Regione a finanziare le due Gallerie, i cui progetti risalgono all’epoca di Salverino De Vito ministro del Mezzogiorno. L’asse interquartiere Santa Colomba-Mellusi non solo decongestionerebbe il traffico ma velocizzerebbe il collegamento tra le due parti della città, rendendola più armonica sotto il profilo urbanistico. E’ un investimento per cui occorrono risorse pari a 20 milioni di euro”.

In terzo luogo Mastella ha insistito sull’esigenza di “maggiori risorse ai Comuni per combattere il dissesto idro-geologico. Abbiamo molte responsabilità su questo delicato versante, ma le casse restano vuote. In Anci ho proposto che l’indice di ripartizione delle risorse tenga conto anche della superficie territoriale e non solo del numero degli abitanti. Benevento, nonostante una popolazione nettamente inferiore, ha una estensione maggiore della città di Napoli. Di questo auspico tenga conto anche la Regione”, ha concluso il Sindaco di Benevento. 

Mastella, in conclusione, ha ribadito la netta contrarietà al progetto di autonomia differenziata: “Per ragioni di appartenenza partitica, qualche collega del Sud mi sembra sia favorevole: mi ricorda quel proverbio turco che diceva: gli alberi votarono ancora per l’ascia, perché l’ascia era furba e li aveva convinti che era uno di loro perché aveva il manico di legno”

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.