Domattina alle ore 10.00, presso il Settore servizi al cittadino, vi sarà la riunione conclusiva della delegazione trattante per la stipula del Contratto collettivo integrativo per i circa 300 dipendenti del Comune di Benevento.

Rispetto alla proposta del dirigente Alessandro Verdicchio, la Uil Fpl – che domani sarà presente con la delegazione capitanata dal segretario responsabile Antonio Pagliuca, dai territoriali Raffaele Fonzo e Francesco del Gaudio e dagli Rsu Nicola Quarantiello, Giampiero Catillo e Annio Izzo – proporrà le seguenti modifiche: l’indennità per compiti di particolare responsabilità dovrà essere pari a € 110.000,00; la performance e produttività dovrà essere pari a € 201.817,02; la percentuale delle nuove progressioni economiche orizzontali dovrà essere pari almeno al 25% degli aventi diritto, con arrotondamento per eccesso sulle varie percentuali distinte per settori; l’indennità di responsabilità fino a 350,00 euro annui max dovrà essere attribuita al personale che è in possesso di apposito decreto di nomina e che svolga le funzioni in posizione di front office; l’indennità di servizio di vigilanza esterno per gli appartenenti al Corpo di polizia municipale dovrà essere aumentata da 3,00 a 4,00 euro giornalieri, dalla data di stipula dell’accordo, e dovrà interessare tutto il personale che, a qualsiasi titolo, svolge tali servizi.

La delegazione della Uil Fpl si batterà affinché l’accordo venga raggiunto già nella giornata di domani, tenuto conto che il dirigente Alessandro Verdicchio ha già fatto sapere che non vi saranno prove di appello. Naturalmente, la Uil Fpl ritiene che sia sacrosanto che per la stipula di un accordo economico non si debbano perdere degli anni, come successo in passato per colpa delle divisioni sindacali, anche perché i lavoratori reclamano l’accordo per poter ricevere gli emolumenti accessori che dallo scorso mese di gennaio non vengono affatto erogati.
Con l’occasione la Uil Fpl plaude alla scelta dell’Amministrazione comunale, operata con deliberazione di giunta n. 116 del 20.07.2020, che ha voluto concedere il tempo pieno alle 10 lavoratrici degli ex-asili nido, che già da anni avrebbero meritato tale riconoscimento.

“Siamo certi – dichiarano Francesco Del Gaudio e Nicola Quarantiello – che il senso di responsabilità di tutte le sigle sindacali e della Rsu prevarrà sugli interessi particolari, che già in passato sono stati forieri di ritardi e della consequenziale sostanziale inefficienza contrattuale. Per quanto ci riguarda il contratto è pronto e va soltanto sottoscritto senza se e senza ma, pur essendo necessario recepire le modifiche proposte dalla Uil Fpl e da altri soggetti sindacali. Ed è per questo che – concludono i sindacalisti – domani non lasceremo il tavolo senza aver portato a casa la firma sul contratto integrativo 2020 che i lavoratori del comune di Benevento attendono con ansia”.

Comunicato stampa