1

Coronavirus, il governo chiude le scuole e spinge per le partite a porte chiuse

Con il nuovo decreto ministeriale il governo Conte bis ha centralizzato tutti i poteri in tema coronavirus e decisioni importanti arrivano direttamente da Roma e avranno ripercussioni su tutta la penisola: scuole chiuse, atenei compresi, da domani fino a metà marzo, e pressing affinché tutte le manifestazioni sportive si svolgano a porte chiuse.

Per 30 giorni, come riporta l’Ansa, gli italiani dovranno cambiare le proprie abitudini. No ad abbracci, strette di mano, convegni e meeting. L’annuncio arriva anche dal sindaco Mastella, che approva la scelta del governo avendo chiesto la chiusura delle scuole con possibile recupero a giugno. Sul fronte calcistico si attendono sviluppi in merito alla gara di domenica tra Benevento e Pescara, che dovrebbe presumibilmente giocarsi, a questo punto, senza tifosi.