Riceviamo la nota inviataci dalla senatrice di Forza Italia, Sandra Lonardo, che interroga il Ministro Bonafede in merito alla situazione nei carceri italiani. “Le carceri sono luoghi ideali per l’incubazione e la rapida diffusione delle malattie infettive; ambienti chiusi, sovraffollati, dove i detenuti vivono in condizioni igienico/sanitarie precarie, talvolta al limite del collasso, sono per queste ragioni il veicolo perfetto per la trasmissione del nuovo Coronavirus. Ho presentato, pertanto, in Senato una interrogazione parlamentare al Ministro della Giustizia, Bonafede, per chiedere di sapere come intenda creare condizioni di serenità rispetto alla paura del contagio, anche a fronte del fatto che per il prossimo lunedì 23 marzo è prevista la ripresa dei colloqui fra detenuti e familiari.

Ho chiesto, inoltre, – prosegue la senatrice – se il Ministro sia a conoscenza di casi, nelle carceri, risultati positivi al Covid-19 e quali provvedimenti abbia adottato per salvaguardare la salute dei detenuti, che sono a contatto con alcuni loro compagni di cella, già contagiati, e degli Agenti di Polizia Penitenziaria, che, per quanto mi risulta, attualmente, a partire dalle carceri di Benevento ed altrove, non sono ancora stati dotati delle necessarie attrezzature, mascherine o altro, per fronteggiare questa drammatica situazione”.