“L’affetto per i cani e per gli animali è un fatto molto bello. Ma non è possibile che, nonostante la mia ordinanza, molti proprietari girino lo sguardo altrove e non puliscano i bisogni dei loro cani”: scatena la polemica su Facebook il sindaco di Benevento, Clemente Mastella.

Nel mirino del Primo Cittadino ci sono i beneventani incivili a spasso col proprio amico a quattro zampe che, noncuranti dell’ordinanza sulle deiezioni canine, non provvedono nel raccogliere i loro escrementi. “Questo senso di inciviltà – denuncia Mastella – non è accettabile. Tanti, e giustamente, se ne lamentano. Ho dato disposizione di fare contravvenzioni rigorose e, se la cosa persiste, vedrò se esistono le condizioni di legge per vietare, soprattutto per il corso, l’accesso ai proprietari con cani. Possedendo anche io un cane, mi addolora farlo. Perciò, prego tutti di rispettare, con senso civico, la bellezza e la pulizia della città”.

Il sindaco, inoltre, mette nel mirino anche piccioni e topi, i primi protagonisti dell’ordinanza nella quale è vietato dar loro da mangiare, i secondi in preda alle scorribande per la città negli ultimi tempi: “Vi prego, altresì, di non dare da mangiare ai piccioni, lasciando le briciole che sono una formidabile esca per i topi” scrive Mastella sulla propria pagina ufficiale.

Le reazioni e i commenti non si sono fatti attendere, tra chi plaude al post del sindaco nativo di Ceppaloni e chi s’indigna al solo pensiero di un altro divieto, oltre a quello già posto per le biciclette lungo il principale passeggio cittadino. Diversi, inoltre, non accettano tale possibile divieto, in quanto raccolgono le deiezioni dei propri cani e sono costretti a buttarle a casa, in mancanza di contenitori dove gettarle. Una buona parte dei commentatori, inoltre, denuncia l’assenza di operatori ecologici e di vigili chiamati a sanzionare i comportamenti incivili di alcuni cittadini.

L’avvertimento del sindaco, comunque, non è passato inosservato e scopriremo solo in futuro se Benevento sarà una città off limits non solo per le bici, ma anche per i cani.