E’ un uomo di 55 anni residente a Torrecuso il nuovo caso di coronavirus riscontrato oggi nel Sannio: la conferma è arrivata direttamente dal sindaco Angelino Iannella, che ha ricevuto nel pomeriggio di oggi la comunicazione ufficiale da parte dell’ASL.

CORONAVIRUS, TRE RICOVERATI AL “SAN PIO”

Raggiunto telefonicamente, l’amministratore torrecusano ha fornito le prime delucidazioni in merito alle condizioni del paziente, ricoverato martedì 11 agosto con febbre dopo aver raggiunto il Pronto Soccorso del “Rummo”. Il contagiato ha iniziato a manifestare i primi sintomi tra sabato e domenica e da domani si darà avvio alla procedura di sicurezza: “Verranno fatti dall’ASL i tamponi a tutti i familiari, ricostruiti i link epidemiologici e applicati tutti i dovuti protocolli” scrive Iannella su Facebook.

SANNIO, PRIMO CASO DI COVID AL RIENTRO DALL’ESTERO

“Questa notizia mette in allarme la nostra comunità, già profondamente scossa e provata. È però un monito duro, che ci ricorda con veemenza che non è il momento di abbassare la guardia. Capita spesso che per troppa noncuranza e incoscienza siano in molti a pagare per gli errori di pochi. È quindi necessario ribadire tutte le norme in materia di COVID-19 che per molti sembrano ormai dimenticate. A Torrecuso ci sono regole da osservare e tutti dobbiamo impegnarci a rispettarle” ha commentato il primo cittadino.

GIOVANE RIENTRATO DALLE VACANZE A MALTA, POSITIVO ANCHE IL FRATELLO

“Evitiamo gli assembramenti sia nei luoghi chiusi che all’aperto; laviamoci bene e spesso le mani, anche usando disinfettanti; indossiamo sempre i dispositivi di protezione, anche all’aperto se non è possibile mantenere la distanza di sicurezza; manteniamo le distanze, evitando di frequentare luoghi troppo affollati. C’è bisogno della collaborazione di tutti e soprattutto conto su quel senso di responsabilità e di altruismo dimostrato nei mesi passati. Da Sanniti – l’appello finale – dimostriamo con le nostre azioni quotidiane che non ci arrendiamo ad un nemico subdolo!”.

ASL BN: “CHI RIENTRA DALL’ESTERO DEVE COMUNICARLO”

I due tamponi risultati positivi sono dunque relativi all’uomo di Torrecuso e al paziente di San Giorgio la Molara (che non risulta essere un nuovo caso): questi si aggiungono alla moglie del 92enne fortorino, entrambi ora nell’area covid del “San Pio”. I tre sono tutti in degenza nel padiglione dedicato all’emergenza, mentre i due fratelli di Apollosa si trovano in isolamento presso la propria abitazione. I casi registrati e in corso, al momento, sono cinque.