Benevento, Auteri: “Domani dovremo fare una grande prestazione”

Ultimata la seduta di rifinitura e prima di salire sul pullman che condurrà il Benevento a Crotone, il tecnico Gaetano Auteri ha raggiunto la sala stampa per presentare il complicato match di domani sera. Ecco le sue dichiarazioni: “Ciano ha smaltito l’influenza un giorno prima di Improta, ma entrambi stanno bene e sono a disposizione per domani. Ancora non ho deciso se giocheranno dall’inizio anche perché abbiamo tre partite ravvicinate e ho tantissimi calciatori sullo stesso livello di forma”.

Parole di Zauli – “La partita dell’andata io non c’ero e il Crotone è una squadra forte con dei giocatori importanti nel reparto offensivo”.

Identità – “Abbiamo la nostra identità e andremo a Crotone alla ricerca della continuità. Abbiamo tante risorse a disposizione e da parte del gruppo vedo una partecipazione sempre più in crescita”.

Centrocampo – “Tutti stanno crescendo e questa è un’arma in più che dobbiamo sfruttare”.

Partite ravvicinate – “Pensiamo a quella di domani e poi penseremo alle altre. Non dobbiamo guardare neanche la classifica perché non ha nessun senso guardarla”.

Dubbi – “Sono sempre tanti e ben assortiti nei vari reparti. Queste tre partite sono importanti per tutte e le ipotesi non portano punti”.

Karic – “Ci ho parlato, ma ho visto poco dal punto di vista pratico e non ho visto da parte sua grande impegno”.

Prestazione – “Dobbiamo andare alla ricerca di una prestazione importante ed essere il più possibile propositivi”.

Imbriani –Allenarci in una struttura a lui dedicata è per noi un onore. Era un grande uomo e un ottimo calciatore e la nostra mente domani sera dovrà però essere orientata solamente alla prestazione”.

Terranova – “Stiamo parlando di un grande professionista e che finalmente sta bene e lui così come Ciciretti e Simonetti potrebbe giocare dall’inizio”.

Professionalità – “L’ho riscontrata da parte di tutti e nell’ultima partita mi è piaciuto tanto l’atteggiamento dei nostri tifosi. Dobbiamo acquisire dei meriti verso di loro”.

Nardi – “Nardi fa parte del nostro contesto e non ha il posto assicurato. Ha caratteristiche diverse rispetto a quelli che già avevamo e in queste tre partite la rotazione anche a centrocampo sarà fondamentale”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.