Danni maltempo: anche Sant’Agata chiede stato di calamità

Ancora difficoltà per le aziende agricole del territorio saticulano. Nella giornata di sabato 24 settembre forti venti e grandinate hanno colpito in particolare il territorio del Nord Isclero, nel Comune di Sant’Agata de’ Goti.

“Questo evento – sottolinea l’assessore alle Attività produttive e all’Agricoltura del Comune Sant’Agata de’ Goti, Domenico Iannotta – va ad aggiungersi alle problematiche già affrontate dai produttori vitivinicoli a causa della peronospora e della siccità registrata nei mesi estivi. Questa volta però, oltre ai vitigni, sono stati colpiti fortemente anche gli uliveti; rami spezzati e frutti danneggiati è il bilancio della prima conta dei danni. Pertanto con nota prot. 14646 del 26.09.2023 è stata richiesta ai competenti organi la dichiarazione dello stato di calamità naturale per il territorio comunale santagatese irrimediabilmente danneggiato”.

“Ancora una volta, questa Amministrazione – conclude il sindaco Salvatore Riccio – ha inteso portare all’attenzione della Regione Campania e del Ministero dell’Agricoltura le difficoltà riscontrate dalle aziende agricole del territorio. Aziende con una lunga storia, che, in molti casi, vanno avanti da generazioni e dalle quali numerose famiglie traggono sostentamento”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.