Degrado e abbandono a Capodimonte, Civica incontra i cittadini

“Ieri sera a Capodimonte accompagnati dai cittadini abbiamo preso atto della drammatica realtà dello stato di abbandono in cui versa il quartiere. Le promesse, i proclami e la manifestazione di forza attraverso la composizione di liste farlocche si sgretolano dinanzi all’evidenza oggettiva dei fatti: non esiste un solo quartiere della città cui è stato garantito un livello dignitoso di vivibilità negli ultimi cinque anni e a Capodimonte ancora di più“. Ad affermarlo in una nota gli esponenti di CivicA Laboratorio Politico.

“La domanda che nasce spontanea è: “Cosa ha fatto l’attuale amministrazione in questi cinque anni se nemmeno i livelli minimi di vivibilità è riuscita a garantire ai cittadini che pagano le tasse e giustamente chiedono manutenzione e cura degli spazi urbani, socialità, strutture sportive, aree di divertimento per bambini?”. Una cosa l’ha fatta quest’amministrazione ovvero perdere il finanziamento regionale che avrebbe consentito di riqualificare una parte del quartiere.

La cosa ancora più indegna è che soltanto adesso in cinque anni assessori senza alcuna competenza si affrettano a far tagliare l’erba in questa o quell’aiuola trasformando ancora una volta un diritto sacrosanto in un favore, un piacere in modo da essere ricambiato. Questa è la logica di governo che guida queste persone che vanno mandate a case per il bene e il futuro della nostra comunità”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.