“Di fronte abbiamo una Destra pericolosa, xenofoba, intollerante, una Destra che soffia sul fuoco della paura parlando alla pancia di un Paese lacerato, una Destra che professa l’isolamento dell’Italia dal contesto europeo, che opera con il chiaro obiettivo di minare le fondamenta dell’Unione”.

Questo è un estratto dell’intervista rilasciata dal deputato Dem Umberto Del Basso De Caro al direttore di Orticalab, Marco Staglianò. Unico eletto nel collegio Irpinia-Sannio, Del Basso De Caro in merito alle ultime vicende riguardanti la crisi tra Lega e Movimento 5 Stelle, esclude elezioni anticipate e auspica un Governo di Legislatura con l’obiettivo di arrivare al 2023: “Fino a prova contraria l’Italia è una Democrazia parlamentare e in una Democrazia parlamentare decide il Parlamento, non decidono i sondaggi, non decide Salvini. Il quale sta capendo di aver commesso un gravissimo errore”.

Sul PD e su Renzi afferma: “Il Pd troverà la via dell’unità. Renzi ha commesso un errore nel momento in cui ha parlato di governo istituzionale per condurre, nel giro di pochi mesi, il Paese alle urne. Se deve esserci un Governo questo deve essere di legislatura, deve essere un Governo di programma e non è un caso se lo stesso Renzi ha corretto il tiro nelle ultime ore, convincendosi della necessità di guardare al 2023. E lo stesso vale per Zingaretti, se è vero come è vero che molti dei suoi riferimenti più autorevoli hanno aperto in tal senso. Non capisco quando il Pd finirà di espiare le colpe degli errori commessi. Siamo in una fase nuova, abbiamo tutti il dovere di farci carico della responsabilità dell’unità, così come ribadisce ogni giorno il segretario nazionale”.