Democratici e Progressisti: “Comunali, aperti al confronto col PD”

“Il dibattito in corso tra alcuni autorevoli dirigenti del Partito Democratico, per il quale nutriamo assoluto rispetto, e per questo non entreremo nel merito di alcuna considerazione, scava indirettamente un solco, che Democratici e Progressisti, intende però praticare”: così in una nota Lorenzo Cicatiello e Roberta Capuano.

“Le elezioni regionali, ci consegnano un quadro politico chiaro, fatto di nuovi equilibri, e rappresentanze mutate solo parzialmente, che le esperienze civiche a sostegno del Presidente De Luca, non hanno cambiato, segnando però la cifra, di un necessario ed ampio coinvolgimento di pezzi di elettorato e gruppi dirigenti. Non saremo noi, – scrivono – a suggerire la strada del dibattito interno al PD, non saremo noi a distribuire patenti di agibilità politica ed identitaria, è però del tutto evidente, che tutto quanto accaduto alle elezioni del 20 e 21 Settembre, non sarà plasticamente replicabile alle elezioni che vedranno il rinnovo del Consiglio Comunale della Città di Benevento. Lo schema delle alleanze a cascata, non rappresenta la soluzione, anzi sarebbe una inutile e fallimentare scorciatoia”.

“Abbiamo invece bisogno – aggiungono – di riflessione e studio, costruzione e fatica, elaborazione del vocabolario nuovo con le parole che si fanno impegni nel Governo della Città. Lavoro, Diritti Civili, Casa, Cura, Accoglienza, Reddito, Partecipazione, Democrazia, saranno il fulcro della nuova costruzione, che mette insieme il protagonismo della politica, delle organizzazioni sindacali e di categoria, delle migliori energie civiche, per l’alternativa all’approssimazione al Governo, ed alle alchimie della aritmetica elettorale.
Democratici e Progressisti, sarà da subito disponibile ad un confronto con il Partito Democratico, e tutte le forze progressiste della nostra Città”
.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.