De Pierro: “Sui miasmi messe in campo tutte le opportune iniziative amministrative”

“L’Amministrazione comunale di Benevento circa la vicenda riguardante i miasmi provenienti dall’area di ponte Valentino ha messo in campo, sin dal primo momento e registrando con la massima attenzione e solerzia le segnalazioni dei cittadini, tutte le iniziative politiche e amministrative consentite dal contestuale perimetro normativo contemperando tanto la tutela della salute pubblica quanto il rispetto della sfera delle competenze istituzionali”, lo scrive in una nota il vicesindaco Francesco De Pierro.

“Qualsiasi illazione che paventi omissioni da parte di quest’Amministrazione è da respingere, lo provano i documenti che sono agli atti dell’Ente. In particolare già il 5 luglio 2023 (prot.74112), il Settore Ambiente ha invitato il Consorzio Asi a verificare le emissioni delle aree in oggetto e di adottare i necessari interventi, il Comando di Polizia Municipale e il Settore Attività produttive a verificare l’esistenza o meno delle attività non munite delle necessarie autorizzazioni, la Regione Campania, la Provincia di Benevento e l’Arpac ad approntare ogni azione necessaria.

Il 19 settembre 2023 il sindaco Mastella e i suoi collaboratori hanno presieduto, un tavolo tecnico con tutte le autorità e le istituzioni preposte (Asl, Asi, Arpac, Asia, Settore ambiente e Polizia Municipale); a seguito del tavolo, l’Arpac ha comunicato gli esiti dell’attività di monitoraggio eseguita. Il Sindaco e il dirigente del Settore Ambiente hanno inoltrato formale diffida alle ditte indicate nella relazione e al consorzio Asi, alla luce delle risultanze provenienti da Arpac.

Da allora il Sindaco e il Settore Ambiente hanno costantemente ed egregiamente esercitato il dovere di controllo, mantenendo forme di interlocuzioni costante con le autorità preposte al monitoraggio e alla concretizzazione dei risultati tecnico-scientifici.

Il 29 dicembre 2023 il Comando di Polizia Municipale (protocollo numero 139568) ha effettuato un sopralluogo nell’area di ponte Valentino senza riscontrare anomalie. Il 25 gennaio 2024 (protocollo 11507) l’assessore all’Ambiente ha invitato il Consorzio Asi a verificare le effettive emissioni presso l’area e adottare i necessari interventi, il Comando di Polizia Municipale e i Carabinieri Forestale a verificare la persistenza eventuale di miasmi e l’Arpac ad aggiornare l’amministrazione sui monitoraggi effettuati, attivando i provvedimenti conseguenziali, in caso di anomalie; la nota veniva trasmessa alla Prefettura, alla Regione, alla Provincia, all’Asl, al Nucleo Carabinieri e al Consorzio Asi.

Analoga richiesta avveniva da parte dell’assessore all’Ambiente il 1 febbraio 2024, per estendere il target anche all’area di Pezzapiana. Occorre dire anche che quando nel mese di novembre era in programma il question time, l’interrogazione in materia è decaduta per assenza del richiedente, benché fosse pronta la risposta dell’assessore delegato, presente in Aula”.

“Ringrazio, a nome del sindaco e di tutta l’Amministrazione, tutte le autorità che hanno cooperato per affrontare la problematica dei miasmi e che siamo sicuri continuerà nell’interesse della città e delle rispettive prerogative di competenza”, conclude De Pierro.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.