De Stasio: “Bene aver dato l’Hortus Conclusus in gestione”

Riceviamo e pubblichiamo la nota della consigliera comunale di Prima Benevento, Rosetta De Stasio. “In data 13 Ottobre avevo presentato un’interrogazione all’Assessore alla Cultura e all’Assessore al Turismo nella quale, nel denunziare il fatto che dopo l’inaugurazione del precedente 2 Ottobre 2023 l’Hortus era stato praticamente chiuso, chiedevo di sapere che cosa intendessero fare in proposito i due assessori competenti.

In pratica chiedevo di organizzare una gestione che potesse consentire ai cittadini ed ai turisti di visitare e di godere dello splendido spazio ristrutturato, e soprattutto di mettere l’Hortus in sicurezza onde evitare atti vandalici ed attentati alla sua conservazione e pulizia.

L’interrogazione veniva discussa nell’ultima seduta di Consiglio Comunale del 30 Novembre scorso e in quella occasione la risposta dell’Assessore non risultava esaustiva, nel senso che non veniva chiarito che cosa concretamente si fosse fatto o si volesse fare in relazione alle mie richieste.

Questa mattina ho appreso dalla stampa che è stata sottoscritta una convenzione tra il Comune e l’Associazione Volontari Italiani per la Protezione Civile di Benevento. Questa avrà il compito di  apertura e chiusura dell’Hortus, di custodia e pulizia dello spazio e di effettuare interventi di piccola manutenzione.

Ovviamente sono soddisfatta della scelta operata dal Comune (che premia il volontariato) e della quale, però, non veniva data alcuna comunicazione nella seduta consiliare di 5 giorni fa in risposta alla mia interrogazione.

Ancora una volta constato che quando si svolge un’attività consiliare nell’interesse della collettività, le risposte arrivano ed i problemi si risolvono.

Nel prenderne atto, mi impegno, ancora una volta, a continuare su questa strada ed a farmi portavoce dei problemi e delle criticità che i cittadini vorranno segnalarmi, a prescindere dalle appartenenze partitiche e/o politiche. L’interesse per la nostra città non ha colore politico, e l’impegno di un consigliere comunale non può essere di parte. Avanti per una città più vivibile, più moderna, per una città a dimensione di futuro”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.