Antonio Di Maria, Presidente della Provincia di Benevento, ha inviato un messaggio al Presidente del Tribunale ed al Procuratore della Repubblica di Benevento in occasione della ricorrenza del ventottesimo anniversario dalla strage perpetrata dalla Mafia a Capaci in cui caddero il giudice Giovanni Falcone, sua moglie, il magistrato Francesca Morvillo, insieme a tre Servitori dello Stato, componenti la scorta addetti alla loro protezione: Antonio Montinari, Rocco Dicillo e Vito Schifani.

Di Maria ha sottolineato che quei Caduti; che il Magistrato Paolo Borsellino e gli altri cinque Servitori dello Statto, periti alcuni giorni più tardi di quello stesso 1992 a Palermo, in un’altra strage di mafia; che tutti gli altri Uomini delle Istituzioni, della società civile, del giornalismo, massacrati dalla stessa mano criminale, hanno suscitato, infine, un moto di rivolta nazionale contro la barbarie e la protervia di Cosa Nostra e delle altre organizzazioni mafiose di questo Paese.

Il ricordo del loro sacrificio, ha concluso Di Maria, resta forte e potente in tutti gli italiani e le italiane di buona volontà.