Epilogo amaro per i Dragoni sanniti alla quinta giornata del campionato di serie C.
La formazione di San Giorgio del Sannio domenica scorsa ha ospitato l’Arechi Rugby al campo comunale di San Martino Sannita.

Il XV salernitano, tornato nel campionato regionale dopo un anno in serie B, si è imposto per tutto il primo tempo, dimostrando solidità in tutti i reparti. Gli ospiti sono andati in meta dopo soli cinque minuti e i Dragoni hanno cercato di incollarsi al risultato con un piazzato realizzato da Esposito. Ma l’Arechi non ha tolto il piede dell’acceleratore e ha varcato la linea di meta per altre due volte. La prima frazione di gioco si è chiusa sul 3 a 17. Alla ripresa però il match ha cambiato volto. Sono stati i Dragoni a dare maggior ritmo e il primo segnale di una possibile rimonta è arrivato al 20’ del secondo tempo con la marcatura di Leonardo Pepe, trasformata da Esposito. E’ stato poi Tretola a schiacciare nuovamente in meta, 5 punti tuttavia annullati da una chiamata dell’arbitro molto dubbia.
I rossoneri sono riusciti comunque a portarsi sul 17 a 17 con una meta di Laviano. L’impresa non si è compiuta, perché allo scadere sono stati i salernitani a trovare le ultime energie con il pacchetto di avanti, fissando il punteggio sul 17 a 22.

“Non siamo stati in partita praticamente per 40 minuti. L’Arechi si è dimostrata una buona squadra e ha sfruttato molto bene anche il gioco al piede. Quando siamo stati noi ad alzare il ritmo si è vista un’altra partita, ma è mancato lo sforzo finale. Sono molto soddisfatto ad ogni modo dell’apporto dato alla squadra dai ragazzi dell’under 18, che hanno dimostrato competenza e determinazione in campo”, le parole dell’allenatore Ezio Fallarino. Domenica, oltre a Leonardo Pepe e Michele Russo che avevano già vestito la maglia della seniores, hanno esordito Hamsa Ben Ahmed, Davide Paragona, Luca Mirra e Nico Luciano. Ora, un lungo stop, utile a lavorare bene in vista del prossimo match, il 15 dicembre contro gli Hammers di Campobasso.

Comunicato stampa