Elezioni, Izzo (Terzo Polo): “Nel nostro programma ampie riforme radicali”

Giovedì 8 settembre, alle ore 19, Bepy Izzo, candidato in posizione numero 2 nella lista Azione – Italia Viva (Terzo Polo) per il Senato della Repubblica, Collegio Proporzionale Caserta-Benevento-Avellino-Salerno sarà all’hotel Polo Nautico di Salerno per partecipare alla riunione Verso il Terzo Polo organizzata da Italia Viva Salerno, alla presenza dei coordinatori provinciali, i tanti amministratori e i simpatizzanti di Italia Viva. All’incontro parteciperanno tra gli altri il capogruppo di Italia Viva in Consiglio Regionale Tommaso Pellegrino e la Coordinatrice Regionale Angelica Saggese, impegnata nel Collegio di Napoli 2 nella elezione alla Camera.

Izzo si sofferma su alcuni aspetti del programma elettorale presentato dal Terzo Polo: “Abbiamo presentato un documento di 68 pagine in cui il programma elettorale è suddiviso in 20 punti. E’ un testo ben strutturato e dettagliato – afferma Izzo -: proponiamo un ampio spettro di riforme radicali in ogni dimensione del nostro stare insieme e il tema del PNRR è il punto di riferimento. Molti si sono divertiti a contare le parole più utilizzate ed è ‘innovazione’ quella che spunta decine di volte, insieme a ‘imprese’ e ‘investimenti’. Ci siamo poi focalizzati soprattutto sul facilitare ed incentivare la crescita dimensionale delle piccole e microimprese, meno produttive rispetto a quelle più grandi. In Italia, rappresentano circa il 95% del totale (ma solo il 30% del PIL). Sono i luoghi dei talenti italiani, dove spesso si originano le esperienze del Made in Italy maggiormente di successo”.

Occhio sulla Campania: “Nella nostra Regione, riguardo alla classe dimensionale, sono il 99,4% le PMI rispetto al numero di imprese attive. In particolare, sono 95,4% le micro imprese, ovvero le realtà imprenditoriali con un numero di addetti fino a 9. Per sostenerle occorre accompagnare il passaggio generazionale, favorire il credito diretto e le garanzie, anche attraverso la mutualità privata”. Da qui le conclusioni di Bepy Izzo: “In questi giorni sto incontrando tante persone per ascoltare le loro esigenze e soprattutto per lavorare affinché queste possano essere soddisfatte. E’ per questa ragione – conclude Bepy Izzo – che la rete del Terzo Polo, che diventa sempre più numerosa, apre con l’elettorato un dibattito chiaro, fatto di idee, confronti e ricerca di soluzioni, che dovranno poi riverberare nei territori per poter instaurare, finalmente, il così bistrattato concetto di meritocrazia”.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.