Elezioni provinciali, il PD rivendica la vittoria e attacca Mastella: "Ha offeso Sant'Agata de' Goti"

mastella valentino

Il Coordinamento cittadino del Partito Democratico di Sant’Agata de’Goti esulta per il risultato delle elezioni provinciali e attacca nuovamente il Sindaco di Benevento Clemente Mastella. L’analisi del voto non lascia spazi a repliche:

“Il responso delle urne delle elezioni provinciali premia ancora una volta la Città di S. Agata dei Goti che riesce a riconfermare nel parlamentino della Rocca il consigliere provinciale uscente Renato Lombardi al quale vanno le congratulazioni di tutti gli iscritti, simpatizzanti e dirigenti del Partito Democratico della Città. Nella certezza di interpretare altresì i sentimenti di tutta l’Amministrazione Civica e della Città intera auguriamo al riconfermato consigliere provinciale di continuare nella meritoria opera già svolta a beneficio della comunità che rappresenta e dell’intera provincia così come ha già  egregiamente fatto durante il primo mandato. I risultati consegnano un dato inequivocabile : il Partito Democratico si conferma prima forza della Provincia di Benevento sia in termini di voti ponderati, sia in termini di voti assoluti distanziando di molto la lista “ Noi Sanniti” del Sindaco di Benevento i cui proclami di assalto e di conquista della Rocca sono stati miseramente disattesi  ; il Partito Democratico unitamente alla compagine alleata di Benevento Popolare conquista circa il 52% dei consensi  e 5 seggi che aggiunti al seggio presidenziale  gli consentono di conservare  la maggioranza. Giusta pertanto l’analisi del voto fatta dal segretario provinciale del Partito Democratico  in quanto poggia su incontrovertibili dati numerici che solo chi è in malafede ignora o finge di ignorare dando una lettura dei risultati del tutto personalistica, arbitraria e politicamente scorretta.”

Da qui l’attacco, per niente velato, al Sindaco Mastella:

“Il riferimento è ovviamente al Sindaco di Benevento il quale non solo si limita ad interpretare a modo suo i risultati mistificando la realtà dei fatti – e fino a qui ci potrebbe pure stare in politica o meglio nel suo modo di fare politica – ma si lancia poi in delle affermazioni che offendono non solo il segretario provinciale del Partito Democratico ma l’intera Città dalla quale quest’ultimo proviene e che rappresenta come Sindaco che viene definita “ periferia della Provincia di Benevento”. Ebbene, caro Sindaco di Benevento, non stiamo qui a ricordarle la Storia e l’importanza della nostra Città ed il ruolo che essa ha all’interno della Provincia di Benevento , ma semplicemente a farle rilevare che la critica politica – anche se aspra – non può arrivare fino al punto di offendere un’intera Comunità semplicemente perché questa comunità è guidata da un Sindaco che è un suo avversario politico ; tutto ci si aspettava da Lei ma non un caduta di stile di tale portata resa ancora più grave dal fatto che proviene da chi è stato nelle Istituzioni da quaranta anni e tuttora è uomo delle Istituzioni. Forse S. Agata dei Goti le era cara quando ai tempi d’oro suoi e dei suoi fedelissimi veniva qui a fare incetta di voti; le è meno cara da circa un ventennio e cioè da quando S. Agata dei Goti non è più il suo feudo elettorale e dalla stessa non le vengono più voti ma sonore sconfitte politiche”.

La guerra continua…

 

 

                                                     

Sostieni la Libera Informazione

Una tua donazione è importante per sostenere il nostro progetto editoriale. Grazie!

 

Lascia una risposta