Questo pomeriggio, fischio d’inizio alle 15, al Comunale “Aldo Gastaldi” di Chiavari il Benevento schiacciasassi di Pippo Inzaghi farà visita alla Virtus Entella. La compagine ligure, ottava con trentacinque punti, tra le mura amiche in questa stagione ha finora perso una sola gara e così come le squadre incontrate nelle precedenti settimane farà di tutto per togliersi lo sfizio di fermare la truppa giallorossa. Un successo, inoltre, proietterebbe i biancocelesti ancor di più in zona play off e per la gara di questo pomeriggio mister Roberto Boscaglia si affiderà al suo collaudato 4-3-1-2. Il tecnico siciliano, vicino alla panchina giallorossa nell’estate 2016 e prima dell’approdo nel Sannio di Baroni, dovrebbe confermare lo stesso undici iniziale di sabato scorso a Venezia. Se ciò dovesse essere confermato, davanti a Contini, la linea a quattro difensiva sarà formata dal sannita Coppolaro, Pellizzer, Chiosa e Sala. In mediana Paolucci agirà da centrale e ai suoi lati ci saranno Settembrini e Mazzitelli, con quest’ultimo in vantaggio su Dezi. Sulla trequarti Schenetti, con la zanzara Giuseppe De Luca e Morra in attacco.

Con il rientro di Schiattarella, oltre a quello di Volta, il Benevento tornerà al 4-3-2-1. L’ex SPAL sarà come di consuetudine al centro del terzetto dei tenori, con Hetemaj e Viola ad agire da mezzali. Alle loro spalle e davanti a Montipò, il quartetto difensivo dovrebbe essere lo stesso della settimana scorsa, Barba affiancherà Caldirola al centro della retroguardia, con Maggio e Letizia terzini. Sulla trequarti Insigne e Sau, con Moncini terminale offensivo. In panchina e pronti a dare il loro contributo a gara in corso Improta, Del Pinto e Coda. A sostenere la Strega circa duecentocinquanta tifosi e nella Gradinata Nord del Comunale ci sarà anche la bandiera giallorossa Stefano Mastroianni.

Arbitro: Valerio Marini della sezione di Roma 1
Assistenti: Mattia Scarpa della sezione di Reggio Emilia e Davide Miele della sezione di Torino
IV ufficiale: Marco Serra della sezione di Torino