Europee, l’abbraccio di Renzi a Sandra Mastella

Manca sempre meno alle elezioni europee dell’8 e 9 giugno prossimi e questo pomeriggio, come annunciato da giorni, è giunto in città Matteo Renzi. Il leader di Italia Viva, candidato con la lista Stati Uniti d’Europa in un Teatro San Marco ha dato ulteriormente manforte all’accordo siglato con il sindaco Clemente Mastella e che ha portato alla candidatura della moglie Sandra.

Quest’ultima, poco prima dell’arrivo dell’ex primo cittadino di Firenze, ha spiegato le ragioni che l’hanno portata ad accettare la proposta fattagli. “Stati Uniti d’Europa è un progetto a cui credo tanto e creato in primis da Matteo Renzi che ringrazio per avermi coinvolta. Si è detto che la nostra è una lista di scopo e invece è una lista che punta a creare un macrostato europeo in grado di parlare un unico linguaggio e di far osservare le stesse regole ovunque. Il nostro obiettivo è quello di difendere in Europa in primis l’agricoltura e le aziende, per poi dialogare ai tavoli importanti in un contesto geopolitico che abbiamo intorno a noi davvero molto difficile, con il Papa che giustamente ha affermato che si sta combattendo una guerra mondiale a pezzetti. Allora va da sé creare un esercito forte intorno a noi in modo tale da scongiurare pericoli nel futuro”.

Ecco, quindi, Matteo Renzi che ha subito speso parole d’elogio verso la città di Benevento. “Firenze è più bella di Benevento, ma questa città è tenuta oggettivamente in ottime condizioni. Nardella deve venire a ripetizione da Mastella”.

Chiusa la parentesi su Benevento, il leader di Italia Viva ha parlato dell’ultima creatura politica e rappresentata da Stati Uniti d’Europa. “Il nostro ritengo che sia un progetto bellissimo ed è l’unico politico per l’Europa. Negli altri c’è molto chiacchiericcio interno. Con Sandra, con la quale ho condiviso una legislatura in parlamento, alcune volte siamo andati d’accordo altre un po’ meno, ma ho sempre avuto modo di apprezzare la sua competenza, la sua signorilità e la sua forza. Un’ottima candidata non soltanto per questa città, ma per tutto il mezzogiorno”.

Da Sandra a Clemente, con Matteo Renzi che ha parlato anche della stima che lo lega al primo cittadino di Benevento. “Quanto a Clemente, provengo dalla storia politica del cattolicesimo democratico dopo di lui e ogni qualvolta che ci incontriamo mi piace che mi racconta i fatti avvenuti in passato. L’ultima volta che il centrosinistra ha vinto Clemente Mastella e l’Udeur erano nella coalizione decisiva. Il modello Margherita a me piace molto e qualora dovessi essere eletto è ovvio che andrò a Bruxelles. Per le infrastrutture, la pace, l’agricoltura è fondamentale l’Europa e se dovessimo essere eletti andremo al Parlamento Europeo”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.