Via della Falanghina e viticoltura sannita: se n’è parlato a Guardia Sanframondi

“Si è svolto domenica scorsa nella suggestiva location della “Casa di Bacco” a Guardia Sanframondi un  pubblico confronto  sulla crisi che attraversa la viticoltura sannita ed è stato illustrato l’ordine del giorno presentato dalla consigliera Fiorenza Ceniccola al Sindaco di Guardia Sanframondi ed approvato all’unanimità dal civico consesso guardiese nella seduta del 23 dicembre dello scorso anno avente ad oggetto la richiesta alla regione Campania di istituire la “Via della Falanghina” intesa come un impegno concreto verso le aree interne caratterizzate da una vera e propria desertificazione economica e sociale”: lo rende noto il dott. Amedeo Ceniccola.

“Sono intervenuti rappresentanti di viticoltori dei paesi  del comprensorio telesino che non hanno fatto mancare il proprio contributo di idee e la  convinta adesione all’iniziativa promossa dalla consigliera Ceniccola.”Sono intervenuti rappresentanti di viticoltori dei paesi  del comprensorio telesino che non hanno fatto mancare il proprio contributo di idee e la  convinta adesione all’iniziativa promossa dalla consigliera Ceniccola.

Inoltre, si è deciso di avviare una forte azione di sensibilizzazione sul territorio finalizzata ad impedire che la Commissione Europea assuma decisioni sicuramente dannose  per il vino italiano. “Se passasse la legge che si accinge ad approvare il parlamento irlandese con il silenzio-assenso della Commissione Europea – ha dichiarato il dott. Amedeo Ceniccola, fondatore della Casa di Bacco, faremo un’ulteriore passo avanti nel mettere ancor più in  ginocchio una produzione vinicola che  riesce a malapena a garantire un reddito ai nostri coltivatori”. Infine, si è deciso di ritrovarsi sabato 4 febbraio alle ore 17 sempre nella Casa di Bacco e dopo aver invitato tutti i Sindaci del distretto vitivinicolo del Sannio ed i rappresentati delle associazioni e aziende vinicole presenti sul territorio”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.