Focus Rifiuti 2022, l’Asia guarda al futuro puntando a nuovi investimenti

L’auditorium del Seminario Arcivescovile ha ospitato la terza edizione del Focus Rifiuti 2022 organizzato dall’Asia in collaborazione con il Comune di Benevento. Un convegno mirato a riunire gli attori principali che gravitano intorno al mondo del ciclo dei rifiuti per cercare di condividere scenari e prospettive. Nuovi progetti al centro proprio dell’azienda che si occupa dello smaltimento dei rifiuti in città e verso i quali si è soffermato l’amministratore unico, Donato Madaro: “Siamo giunti alla terza edizione di questo incontro e a causa del Covid abbiamo saltato un solo anno. Posso annunciare che abbiamo in cantiere molti progetti da completare soprattutto per quanto concerne il completamento della filiera impiantistica e nei giorni scorsi ci è stato approvato un progetto per la realizzazione di un impianto nell’ex Laser di contrada Olivola. Le performance aziendali per quanto concerne la differenziata sono molto importanti, siamo al 67% di raccolta differenziata e soprattutto il tasso di riciclo è al 57%, quando la media europea si aggira intorno al 55%. Ciò quindi che l’azienda e la città differenziano lo fanno anche bene, ma la tariffa per poter diminuire ha bisogno di un’impiantistica a valle di supporto. È necessario, quindi, anche incrementare l’impianto dell’organico di Casalduni e dovrà essere riattivato lo Stir che si occuperà di smaltire la parte di rifiuti non differenziata. Riguardo, invece, la Tarip riteniamo che nel rione Ferrovia, dove l’abbiamo sperimentata, abbia avuto un buon esito e puntiamo ad estenderla in altre zone della città. Anche per la Tarip abbiamo presentato un progetto mediante il Pnrr e l’esito lo conosceremo entro la fine dell’anno, ma il nostro auspicio è che esso venga approvato altrimenti dovremmo trovare delle fonti alternative“.

Particolarmente soddisfatto dell’operato dell’azienda anche il sindaco Clemente Mastella, con il primo cittadino che ha sottolineato l’importanza delle recenti nuove assunzioni: “Rispetto ad altre città della Campania siamo avanti riguardo alla gestione dei rifiuti e questo è possibile grazie al prezioso lavoro dell’Asia. Parliamo di un’azienda che va molto bene e che fa registrare anche un incremento di occupazione stabile, con trenta nuovi dipendenti e nei prossimi mesi l’azienda procederà ad assumere altro personale. Esso è un esempio di vitalità e mi auguro che la nostra provincia, essendo una piccola realtà, possa diventare un modello di riferimento nella gestione dei rifiuti. Non abbiamo nulla da invidiare a molte città del nord e con decisione bisogna quindi procedere nella direzione intrapresa da qualche anno”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.