Riceviamo e pubblichiamo la nota invitaci da Pasquale Calabrese, Responsabile di Dipartimento del Coordinamento Provinciale Forza Italia Benevento. “Ancora una volta il Governo delle promesse, ovviamente non mantenute, non fa seguire alle parole i fatti. E così si scopre come, purtroppo, i liberi professionisti siano tra le categorie escluse dai benefici del Decreto Rilancio.

Avvocati, commercialisti, architetti, ingegneri e quant’altri, tutti esclusi dai benefici in questione. Si profila una disparità di trattamento evidente ed inaccettabile. Vi è un evidente squilibrio rispetto ai parametri di uguaglianza sanciti dalla nostra Carta costituzionale. Ovviamente, non prendiamo in considerazione la fattispecie data dal professionista navigato e dalle robuste spalle ma valutiamo quella del giovane che, metti anche la importante concorrenza che il mercato propone, ha, quanto meno in una fase iniziale della attività professionale, un bilancio ancora non florido. Ma, al di là di questa valutazione, vi è una diversità di attenzione e di trattamento che assolutamente non è tollerabile.

Tutte le categorie hanno patito difficoltà, tutte hanno avuto una lunga fase di stop, tutte hanno dovuto, comunque, fronteggiare spese quali quelle legate ad utenze e tributi, spese che, nella migliore delle ipotesi, sono state semplicemente differite laddove, invece, dovevano essere totalmente abbuonate, quanto meno con riferimento alla fase del lockdown. Non si comprende, quindi, perchè, come al solito, questo Governo, ritardatario e fumoso, continui a sposare la linea dei figli e dei figliastri”.