Frosinone – Benevento 2-2: un pari per la Strega nel test dello “Stirpe”

Continua il programma di avvicinamento ai primi impegni ufficiali per il Benevento e in vista della gara di Coppa Italia contro la Spal, la Strega quest’oggi è stata impegnata nel test amichevole contro il Frosinone. Al “Benito Stirpe” il match, da poco conclusosi, è terminato sul 2-2. Al vantaggio giallorosso di Letizia sul finire della prima frazione, hanno risposto i ciociari con Brighenti e l’ex Iemmello. Di Elia la rete del definitivo pareggio e con la Strega che martedì sarà impegnata a Pozzuoli per l’ultima amichevole prima della partita di sabato prossimo contro gli estensi.

LA GARA – I giallorossi si schierano con il 4-2-3-1, con Caserta che opta per l’inedito tridente composto da Kragl, Insigne e Improta a supporto di Sau. In difesa Letizia e Foulon terzini, con Glik e Pastina la coppia centrale davanti a Paleari. A centrocampo con Calò c’è Ionita. Quello gialloblù è invece un 4-3-3 e con il tridente offensivo composto da Tribuzzi, Ciano e Vitale. Al 3′ il primo sussulto della gara è di marca sannita e il tentativo dalla distanza dell’ex Kragl termina di poco sul fondo. Al 12′ giunge la risposta dei padroni di casa: Tribuzzi dalla destra pesca in area l’accorrente Boloca che da ottima posizione conclude incredibilmente sulla parte esterna della rete. Al 23′ primo “cooling break” della gara, con i due allenatori che ne approfittano per dare delle indicazioni alle rispettive squadre e Caserta catechizza in modo particolare Calò. Al 30′ per i padroni di casa ci prova Vitale e la conclusione dalla distanza del numero ventiquattro canarino che finisce sopra la traversa. Al 32′ la truppa di Grosso ci riprova e questa volta il tentativo di Rohden è bloccato da Paleari. Al 34′ torna a farsi vedere il Benevento, con Ravaglia che smanaccia la punizione calciata dalla sinistra da Calò. Al 38′ Insigne avanza palla al piede e conclude debolmente tra le braccia di Ravaglia. Passano pochi secondi e il fratello di Lorenzo ostruisce la conclusione di Sau, negando di fatto quello che sarebbe potuto essere l’1-0 giallorosso. Al 44′ pasticcio di Foulon che consegna la sfera sui piedi di Rohden che conclude di prima intenzione e il pallone termina di poco sul fondo. Al 46′, nel secondo dei due minuti di recupero, la Strega la sblocca, con Letizia che beffa Ravaglia con un tiro-cross dalla sua fascia di competenza.

La ripresa si apre subito con un cambio per i padroni di casa e l’ex Iemmello rileva Ciano. Al 7′ azione sulla sinistra del Frosinone, con Zampano che serve Rohden e l’ex Crotone da buona posizione spedisce la sfera alta. All’8′ ancora Rohden che raccoglie questa volta il cross dalla destra da parte di Tribuzzi e in spaccata conclude fuori. Il pareggio si materializza all’11’ con Brighenti che dagli sviluppi di un angolo beffa Paleari. Incassato l’1-1 la Strega va subito vicina alla rete del nuovo vantaggio e Ravaglia è bravissimo nell’opporsi alla potente conclusione di Kragl. Al 14′ Zampano avanza sulla sinistra e pesca al centro l’ex Iemmello che di prima intenzione conclude verso la porta e realizza il gol del 2-1 ciociaro. In campo per la Strega nel corso di questa frazione anche Talia, Elia e Di Serio, con Caserta che li inserisce rispettivamente al posto di Improta, Kragl e Sau. Tra i tanti cambi effettuati dalle due squadre, per i padroni di casa fanno il loro ingresso in campo anche Canotto e Cotali, con entrambi svincolatisi in seguito al fallimento del Chievo e giunti in Ciociaria unitamente a Garritano, ma l’ex Cosenza non figura nella distinta e siede in tribuna. Al 43′ il Benevento perviene al pareggio e a realizzare il 2-2 è Salvatore Elia cha da due passi spedisce in fondo alla rete il pallone giuntogli dalla sinistra. Nei restanti minuti non accade più nulla e il test odierno è servito ad entrambe le squadre a mettere ulteriore benzina nelle gambe in vista delle gare che contano per davvero.

Tabellino
Frosinone (4-3-3): Ravaglia (24′ st De Lucia); Brighenti, Gatti (35′ st Haoudi), Szyminski, Zampano (14′ st Klitten); Rohden (24′ st Gori), Maiello (35′ st Cotali), Boloca (32′ st Satariano); Tribuzzi (35′ st Bevilacqua), Ciano (1′ st Iemmello), Vitale (35′ st Canotto). A disp.: Palmisani, Maestrelli, Kemenzek. All.: Fabio Grosso
Benevento (4-2-3-1): Paleari; Letizia, Glik, Pastina (29′ st Masciangelo), Foulon; Ionita (35′ st Vokic), Calò; Kragl (14′ st Elia), Insigne, Improta (14′ st Talia); Sau (19′ st Di Serio). A disp.: Muraca, Manfredini, Lucatelli, Sparandeo, Acampora, Basit, Thiam Pape, Masella, Sanogo, Barba. All.: Fabio Caserta
Arbitro: Valerio Marini della sezione di Roma 1
Assistenti: Matteo Bottegoni della sezione di Terni e Marco Scatragli di Arezzo

Marcatori: 46′ pt Letizia (B), 11′ st Brighenti (F), 14′ st Iemmello (F), 43′ st Elia (B)

Note: terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Gatti (F), Insigne (B), Glik (B), Iemmello (F). Angoli: 2-6. Recupero: 2′ pt, 3′ st.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.