Giambattista Assanti e la rinascita del cinema San Marco: teatro, cinema e...

Giambattista Assanti e la rinascita del cinema San Marco: teatro, cinema e belle novità

Il cinema cittadino è tornato ad essere protagonista in città con rassegne che spaziano dal grande schermo al teatro

SHARE

Il cinema cittadino, il San Marco, è tornato ad essere protagonista in città con rassegne che spaziano dal grande schermo al teatro. Così torna a riempirsi quella grande sala che ha visto alternarsi generazioni di cittadini. La rinascita porta la firma di Giambattista Assanti: “Le complicazioni sono numerosissime, lo sono state e lo sono ancora. Riaprire i battenti del cinema di città, dopo la crisi endemica del cinema o facevo una programmazione alternativa o avrei chiuso il giorno dopo” e almeno per la rassegna cinematografica, Assanti ha ben pensato di riportare sul grande schermo gli scarti dei cineplex. Una rassegna, dedicata al cinema, per pochi anche perché i film non sono quelli di prima visione ma “Il pubblico è fedele perché sono tutti bei film” Assanti mette su anche una rassegna teatrale, non semplice da ideare “È stato difficilissimo perché Benevento è anche Città Spettacolo, è abituata al teatro” e spiega di come le evidenti caratteristiche di un gran bel cinema, non sposino le esigenze di una pièce “Mi sono dovuto inventare dei monologhi, delle commedie a 2, 3 o 4 personaggi, andando a privilegiare il senso e forse è andata ancora meglio perché abbiamo avuto gli allestimenti nazionali, quelli che non pensavamo di avere” ed aggiunge “Non potevamo scimmiottare gli altri, dovevamo inventarci qualcosa di diverso”. Giambattista Assanti, tra cinema e teatro, ha messo su un progetto di rivalorizzazione dello spazio che ancora continua ad attirare un bel pubblico, variegato. Annuncia, infine, due belle sorprese. Per la scena teatrale un personaggio di respiro internazionale “Fanny Ardant, attrice francese che sarà qui a recitare con il flautista, dal vivo, dell’orchestra di Morricone” e conclude “dal 1° giugno in città ci sarà il cinema in macchina, un bel drive-in”.

Annalisa Ucci