Giovani, problemi nel trovare un lavoro? La soluzione è “The Fatik!”

the fatik

Giovani disoccupati sanniti e non, siete alla ricerca di un lavoro che vi piaccia, vi soddisfi e vi dia una stabilità economica, ma questa occupazione è introvabile? La soluzione è “The Fatik!“. Un centro per l’impiego? Funziona come al collocamento? Non proprio. Il trio vi aiuterà a togliere il malumore.
Questo è il progetto web di Antonio Martini, Fabrizio Martini e Roberto Castiello, sulla scia del grande successo dei “The Jackal”. I tre ragazzi sanniti hanno dato vita ad un progetto recentissimo, fresco e che coinvolge i loro coetanei per tutto lo stivale, sotto lo stesso luogo comune: la disoccupazione.

“Rendendoci conto che in Italia c’è un aumento della disoccupazione tra i giovani, abbiamo voluto ironizzare creando lavori alquanto stupidi, proprio perché ormai l’italiano si butta in qualsiasi tipo di lavoro pur di campare”. Ogni video tratta di un’occupazione diversa e stravagante, segno dello spirito d’adattamento dei ragazzi moderni, che farebbero qualsiasi cosa pur di racimolare qualche euro. Il primo video, lanciato sulla loro pagina Facebook, ha già ottenuto un discreto riconoscimento, portando il trio a pubblicarne già un secondo.a

“The Fatik, letto in chiave dialettica, sta a significare “eccoti il lavoro, vai a lavorare” (tè fatic). Vogliamo far ridere le persone in un periodo buio come quello che stanno attraversando i giovani in Italia”. E a lungo termine potrebbero anche ambire a ritagliarsi un loro spazio di spicco su YouTube Italia, con l’aumento di fan e followers sui social. Ma se chiedi quale sia il loro obiettivo, in maniera scontata però sempre con una certa vena sarcastica, ti rispondono “trovare un lavoro…”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.