1

Graduatoria Acer, preoccupati gli assegnatari. Chiusolo: “Ritardi non imputabili a noi”

La questione alloggi Acer irrompe nella domenica di campagna elettorale. A fare luce è il Movimento Lotta per la Casa di Benevento che insieme alle 52 famiglie assegnatarie dei nuovi alloggi di Capodimonte, hanno scritto ad assessori e rappresentanti dell’amministrazione comunale sottolineando come “ancora oggi, non vedono la luce in fondo al tunnel e quindi una risoluzione immediata del problema, visto che dalla metà del mese di luglio la Regione ha indetto una nuova apertura di graduatoria a livello regionale e queste 52 famiglie vedrebbero svanire un lavoro svolto per 9 anni.

I termini di domanda scadranno il 30 settembre e le famiglie hanno chiesto un tavolo ufficiale insieme con le sigle sindacali, i rappresentanti comunali e i tecnici per risolvere quanto prima possibile il problema. “Ora siamo stanchi di aspettare e di sicuro non vogliamo aspettare in strutture fatiscenti per altri ulteriori mesi. Dichiariamo un vero e proprio stato di agitazione. Chiediamo per un istante di depositare camion vela, volantini elettorali e presentazioni a gogo di fast food per occuparsi di un problema serio che attanaglia 252 famiglie in graduatoria di cui 52 già assegnatarie degli alloggi di nuova costruzione e che per mancanza come al solito di ascolto rischiano di restare con il cerino in mano”.

“Sulla questione della consegna dei 52 alloggi di Capodimonte, voglio precisare che l’Amministrazione sta facendo tutto quanto è in suo potere, ma i ritardi occorsi non sono di certo ad essa imputabili. Ed infatti siamo da mesi al lavoro, in sinergia con gli altri enti coinvolti, per una rapida risoluzione della vicenda”, questa la replica dell’assessore alle Politiche abitative Molly Chiusolo. “Da quanto ci riferisce lo Iacp, l’ultimazione dei lavori è prevista per la fine di settembre ed è per questo che già da tempo, su nostra precisa richiesta scritta, Gesesa ha sollecitato l’Amministratore giudiziario a procedere quanto prima al dissequestro del depuratore di Capodimonte, senza del quale è impossibile l’allaccio in fogna.

Pertanto vogliamo rassicurare gli assegnatari che l’Amministrazione sta lavorando per procedere con le assegnazioni secondo la graduatoria comunale, prima che questa venga sostituita da quella regionale. Comprendiamo le apprensioni degli inquilini, ma al contempo non possiamo non sottolineare come la questione sia seguita da tempo con la massima attenzione affinché gli alloggi possano essere al più presto consegnati ai legittimi assegnatari”, conclude Chiusolo.