Domani 16 giugno alle ore 18 nella suggestiva location della Casa di Bacco in piazza Castello a Guardia Sanframondi si svolgerà la cerimonia di premiazione dei vincitori della terza edizione del Premio Internazionale Assteas organizzato dall’associazione Xarte, la presentazione del libro “notturni” di Pino De Stasio e la consegna del “Premio Bacco 2019” all’enologo Luigi Moio. Professore di Enologia all’Università di Napoli Federico II, figura di spicco internazionale nel mondo del vino.

Luigi Moio, figlio e nipote e vignaioli, è soprattutto un ricercatore appassionato che ha inventato il Rinascimento delle vigne in Campania e riscoperto l’uva Falanghina (oltre al Pallagrello e Casavecchia).
Il fondatore della Casa di Bacco, Amedeo Ceniccola, darà a Moio ciò che è di Moio: la gratitudine di questa terra, dove non è nato ma che gli appartiene, a cui l’emerito professore potrebbe tornare ancora una volta utile per far diventare la cultura e l’enogastronomia il volano di sviluppo del territorio sannita.

Sarà presentata, inoltre, la bottiglia celebrativa del “Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019” realizzata dalla Casa di Bacco con un concorso di idee vinto da Michele Magno che ha ideato l’etichetta prescelta.
L’incontro si concluderà con la presentazione di uno studio accademico sulla uva Falanghina condotto dal Prof. Moio per l’Università Federico II di Napoli ed un brindisi augurale sotto il “Pergolato magico” della Casa di Bacco realizzato dal maestro Ernesto Pengue.

Comunicato stampa