Guardia, tutto pronto per la tradizionale fiera di San Pascasio

A Guardia Sanframondi torna la tradizionale fiera di San Pascasio nel suo originario impianto, lasciandosi definitivamente alle spalle le restrizioni dettate dalla pandemia. L’importante appuntamento cittadino, che richiama visitatori provenienti da tutto il circondario, come da tradizione è previsto per la terza domenica di ottobre.

La figura di San Pascasio è venerata dai guardiesi sin dal 1795, quando la popolazione locale cominciò a venerare sempre più la figura del Santo, la cui salma è ospitata nella cappella in suo onore che si trova nello “Stretto della Portella”, decorata con stucchi, dipinti e marmi incrostati, affreschi settecenteschi e un pavimento in ceramica di Cerreto Sannita. Una santa Messa viene celebrata proprio nella cappella e la fiera ravviva Guardia durante l’intero arco della giornata.

Negli anni addietro la fiera occupava buona parte del paese, ed era rivolta alla vendita di bestiame, maggiormente agricolo, a richiamo dell’identità rurale del borgo. Col passare degli anni, essa ha abbandonato la caratteristica di commercio di bestiame e si è trasformata in fiera di oggettistica varia e abbigliamento, giochi per bambini, ombrelli e tante castagne. E proprio gli ombrelli e le castagne sono gli immancabili acquisti di chi si reca alla fiera, a voler dare il benvenuto alla stagione autunnale e al primo freddo. Un appuntamento a cui i guardiesi mai rinuncerebbero che attende tutti il prossimo 16 ottobre nella piazza del Municipio e lungo l’intera via Parallela.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.