Guerra di numeri sui fondi per il post alluvione. Pd Sannio: "stanziati 355milioni, "solo propaganda" tuona Mastella

mastella valentino

Guerra di numeri sui fondi per il post alluvione che lo scorso autunno ha devastato il Sannio. Duro botta e risposta tra il Pd provinciale che con il segretario Valentino rilancia l’intervento del Governo Renzi per il Sannio e il primo cittadino sannita Clemente Mastella che bolla come pura propaganda le cifre comunicate dai democrats beneventani.

“Ancora una volta – ha dichiarato Carmine Valentino, segretario Provinciale PD, il sindaco protempore di Benevento non perde occasione per parlare sulla stampa locale creando allarmismi sbugiardando le istituzioni. Lui è convinto che dal Governo Renzi non arriverà nulla per il risarcimento dei danni ai privati e alle attività produttive per l’alluvione dell’ottobre 2015. Forse il sindaco di Benevento ricorda quello che lui ha fatto per il Sannio quando era parlamentare, Ministro e Sottosegretario: forse (?) a molti di noi sfugge! Il Decreto di 355milioni di euro (destinati ai privati e alle attività produttive) equivale a più del 20% dei fondi appostati nella Legge di Stabilità 2016 per i territori colpiti da eventi calamitosi (1 miliardo e 600 milioni di euro) e i 355milioni assegnati al Sannio sono la cifra più alta data nella ripartizione tra tutte le altre Regioni. Forse per qualcuno, che è abituato a cifre economiche alte, sono briciole. Ma per me non lo sono”.

Durissima la replica di Mastella: “Confermo con decisa quanto veritiera ostinazione che Benevento non ha ricevuto e non riceverà alcuna assegnazione da 355 milioni di euro per il ristoro dei danni subiti nel corso dell’alluvione di ottobre scorso. Ancora mio malgrado – prosegue il sindaco di Benevento – credo che a fronte di uno stanziamento complessivo da 400 milioni, destinati all’intervento sui numerosi scenari di necessità disseminati in tutta Italia, nemmeno l’anno prossimo potremo contare su cifre come quelle sbandierate negli ultimi giorni. Temo, dunque, che solo in maniera parziale e ridotta le famiglie e le imprese danneggiate riceveranno sostegno per i propri bisogni e necessità”.

“In ogni caso – conclude il primo cittadino – sono pronto ad una pubblica sfida: se qualcuno mi dimostrerà che Benevento ha ottenuto il finanziamento da 355 milioni, io diverrò sostenitore politico di chi sarà riuscito a compiere tale miracolo, perché avrà toccato la dignità ed il dramma dei miei concittadini. Al contrario, però, se cifre e numeri propagandati si dovessero dimostrare falsi, allora chi li ha diffusi dovrà impegnarsi a non essere mai più candidato in alcuna competizione elettorale. E’ giusto infatti che i bugiardi restino a casa!”.

Lascia una risposta