Il CCRR di Telese ospite della Fondazione Valenzi di Napoli

Venerdì 26 gennaio, presso il teatro Mercadante di Napoli, il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi di Telese ha vissuto un ruolo da protagonista, in occasione della giornata dedicata alla Memoria storica dei delitti compiuti durante la Shoah.

Una esperienza che è andata a mettere un punto a un progetto cominciato nel gennaio 2023, quando i giovani studenti dell’Istituto Comprensivo di Telese Terme, coordinati dalla docente referente Margherita Frascadore, hanno allestito una mostra stabile presso i locali della scuola secondaria di I grado, nella quale, con percorsi guidati, musica, filmati e spiegazioni, hanno illustrato la Shoah vista dai loro occhi di preadolescenti.

La Fondazione Valenzi di Napoli ha organizzato la giornata di premiazione della quarta edizione del concorso “Io non dimentico”, con un incontro pubblico presso il celebre teatro partenopeo, volto ad affrontare il tema dell’odio razziale e dell’antisemitismo. Il concorso prevedeva la realizzazione di un elaborato, in formato video, narrativo o grafico su due temi: “La Resistenza a Napoli: 80° anniversario delle Quattro Giornate” e “Storie della Shoah: racconti di persecuzione razziale e diritti negati”.

Ben 28 scuole della Campania hanno partecipato alla kermesse, tra queste l’Istituto Comprensivo telesino, rappresentato proprio dai ragazzi del CCRR che hanno proposto un elaborato video intitolato “Le farfalle non vivono nel ghetto”.

Gli studenti telesini  hanno preso parte alla cerimonia di premiazione che è stata un momento di importante confronto e dibattito su un tema che va a tenere alta la memoria e la speranza, per mai dimenticare.

“Una esperienza formativa, emotiva e portatrice di riflessioni – la dichiarazione della docente Frascadore – I ragazzi hanno ascoltato con vivo interesse quanto illustrato dalla presidente della Fondazione, Lucia Valenzi, recependo gli importanti messaggi legati a un tema che, nel corso di questo ultimo anno, hanno sentito molto a cuore”.

Sostieni la Libera Informazione

Una tua donazione è importante per sostenere il nostro progetto editoriale. Grazie!

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.