1

Il nuovo corso del Pd a Palazzo Mosti: i consiglieri tracciano la road map

Mettersi alle spalle gli ultimi cinque anni della prima consiliatura mastelliana segnando un nuovo corso in seno a Palazzo Mosti: il gruppo Pd in Consiglio comunale ha tracciato la road map che caratterizzerà il prossimo quinquennio tra i banchi dell’opposizione e lo ha fatto nella prima riunione con il circolo cittadino nella sede di corso Garibaldi. Dei quattro consiglieri presenti Floriana Fioretti, Giovanni De Lorenzo e Raffaele De Longis, assente la sola Marialetizia Varricchio per altri impegni. Accanto a loro il consigliere regionale Mino Mortaruolo.

Un primo momento di confronto che verrà poi riproposto con cadenza periodica, almeno questo è l’auspicio, affinché la base del partito e i suoi rappresentanti in Consiglio possano viaggiare di pari passo e senza gli inciampi che hanno caratterizzato la guerra intestina tra federazione e consiglieri eletti nella tornata del 2016, schierati con il riconfermato sindaco Clemente Mastella alle scorse Comunali. Tracciare una linea e andare a capo, dunque, aprendo una nuova stagione che sarà costellata da temi sui quali si attendono riscontri dall’amministrazione: dalla procedura di dissesto al Puc, dall’emergenza abitativa all’edilizia pubblica e al decoro urbano, fino alle contrade. Aprirsi dunque alla città e portare in aula le istanze dei cittadini.

“Questo momento di confronto nasce dalla volontà del gruppo consiliare di condividere con la base del Partito Democratico quella che è la linea di azione che metteremo in campo. Abbiamo già dato dei segnali in maniera chiara e netta su quella che sarà la consiliatura che ci aspetta” ha commentato la capogruppo Floriana Fioretti. “Bisogna ripartire dai militanti, dall’entusiasmo e dalle tante risorse che ci hanno dato una mano nella campagna elettorale che ci siamo messi alle spalle: è un patrimonio umano e culturale che va valorizzato” ha poi aggiunto.