In quattro assaltano supermercato, vanno via a mani vuote: uno di loro arrestato

Tentativo di rapina andato male nella serata di ieri al supermercato Barletta di via Santa Colomba, nei pressi dello stadio ‘Ciro Vigorito’: una banda composta da quattro uomini ha provato a rubare l’incasso della giornata all’addetto della catena di market a chiusura di turno, pare minacciandolo anche con armi. L’uomo è riuscito a dileguarsi con l’allarme giunto subito in Questura: scattato l’intervento degli agenti della Volante e della Mobile che si sono messi all’inseguimento dei malviventi i quali a loro volta si sono dati alla fuga, ma un membro di essi, un 44enne residente in città, è stato raggiunto e fermato poco dopo per essere condotto prima in Questura e poi agli arresti trasferito alla casa circondariale di Capodimonte.

La ricostruzione della Questura: “Intorno alle 21.30 di ieri 12 novembre, le volanti dell’Ufficio Prevenzione e Soccorso Pubblico della Questura di Benevento sono intervenute presso un supermercato di via S. Casselli, dove era stato segnalato un tentativo di rapina in atto ad opera di quattro persone travisate e armate di pistola.

Gli operatori, allertati dalla Sala Operativa, giunti sul posto hanno notato nell’immediatezza quattro persone che cercavano di dileguarsi, riuscendo a fermarne una, mentre gli altri tre si davano alla fuga e facevano perdere le proprie tracce. Il fermato è stato identificato per un noto pregiudicato locale, con precedenti per reati contro la persona, il patrimonio ed in materia di armi, allo stato sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale di P.S.

Lo stesso è stato immediatamente riconosciuto dalla vittima, responsabile del supermercato, quale uno degli autori del fatto criminoso. In particolare il dipendente, alle ore 21:15 circa, non appena salito a bordo della propria autovettura parcheggiata nel piazzale esterno del supermercato, era stato bloccato da un furgone Fiat Doblò (poi risultato rubato e con targa contraffatta). Contemporaneamente due persone travisate, scese dal furgono gli avevano intimato di fermarsi e di consegnare l’incasso della giornata.

In particolare uno dei due malfattori aveva colpito il vetro laterale dell’autovettura usando apparentemente una pistola e cercando di aprire la portiera, chiusa dalla vittima. Nelle concitate fasi dell’azione il dipendente del supermercato era riuscito a ripartire, ma era stato nuovamente bloccato dal furgone, che si era posto di traverso ostruendogli il passaggio. A quel punto la vittima era scesa dalla macchina e si era diretta verso un bar ubicato poco distante, inseguito dai due malviventi che, tuttavia, udite le sirene delle Volanti in arrivo, si erano dati alla fuga.

All’esito degli accertamenti compiuti, notiziato il PM di Turno presso la locale Procura della Repubblica, il fermato è stato tratto in arresto per tentata rapina in concorso e ricettazione nonché denunciato per violazione delle prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza e tradotto presso la locale Casa Circondariale”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.