“Conoscere per prevenire”, la Polizia incontra gli studenti sanniti

Numerosi sono gli incontri che la Polizia di Stato di Benevento ha tenuto nel mese di febbraio nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado della provincia sulla base del cronoprogramma voluto dal Questore di Benevento Dott. Giovanni Trabunella nell’ambito dei progetti :“Conoscere per prevenire” sul tema della droga e di altre forme di dipendenza tra i giovani, in collaborazione anche di esperti dell’ASL e dei SERT, e “Contro il bullismo….insieme – bullo in rete” sul tema dei  comportamenti di prevaricazione e sopraffazione tra minorenni posti in essere soprattutto in ambito scolastico.

Protagonisti degli incontri gli studenti degli istituti secondari di primo grado “Federico Torre” e “Giovanni Pascoli” di Benevento, “Ilaria Alpi” di Montesarchio e “Rita Levi Montalcini” di San Giorgio del Sannio e degli istituti secondari di secondo grado “Galilei- Vetrone” e  “G. Alberti” di Benevento.I ragazzi hanno assistitoagli interventi del personale in servizio presso la Squadra Mobile della Questura, della dottoressa Caterina Martucci Dirigente Responsabile dell’A.R.P.A.C. e degli psicologi dell’A.S.L.  che hanno affrontato il tema della droga, ciascuno per i profili di propria competenza, al fine di fornire ai ragazzi ogni utile informazione sulle conseguenze dell’uso delle sostanze stupefacenti.

Ulteriori incontri si sono tenuti presso gli istituti secondari di primo grado “J.F. Kennedy” di Cusano Mutri e “Rita Levi Montalcini” di San Giorgio del Sannio ove dirigenti della Questura hanno approfondito con i giovani studenti l’argomento del bullismo e cyber-bullismo, promuovendola cultura della legalità nella prevenzione delle problematiche legate all’adolescenza, attraverso tematiche quali il rispetto delle regole, il corretto utilizzo della rete internet e la diffusione, tra i ragazzi, dei valori fondamentali per la crescita dei cittadini di domani.

Particolarmente interessante il confronto sul tema della legalità che ha stimolato gli studenti alla riflessione sul valore del rispetto delle regole con l’obiettivo di accrescere il loro senso civico e far comprendere che solo il rispetto dell’altro e l’osservanza del principio di legalità consentono di esercitare le libertà individuali e la pacifica convivenza nella vita quotidiana.

Comunicato Stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.