Istituto De La Salle: venerdì 8 febbraio convegno contro il bullismo

Istituto De La Salle: venerdì 8 febbraio convegno contro il bullismo

“Bullyface: lo sport e la scuola sconfiggono il bullismo”, organizzato in collaborazione con l'USAcli di Benevento

SHARE

Venerdì 8 febbraio alle ore 10 presso l’auditorium dell’Istituto paritario De LaSalle si terrà il convegno organizzato in collaborazione con l’USAcli di Benevento sul tema: “Bullyface: lo sport e la scuola sconfiggono il bullismo”. Interverranno, tra gli altri, il campione di Judo, Gianni Maddaloni, il questore di Benevento Bellassai e il comandante dei Carabinieri Puel.
“Bullismo e Cyberbullismo – dichiara Maria Buonaguro, dirigente del De La Salle – rappresentano uno dei temi più coinvolgenti nel panorama socio-educativo degli ultimi tempi, visti gli aspetti talvolta inquietanti che la problematica sta assumendo.
Il MIUR già dal 2015 ha emanato delle Linee di Orientamento, integrate nel 2017, per indicare percorsi mirati, volti ad affrontare e a contrastare il fenomeno in ambito scolastico e sociale.
Risulta, pertanto, particolarmente significativo l’incontro promosso dal nostro Istituto in collaborazione con l’USAcli ed altri enti del territorio, per discutere insieme, in un dialogo aperto e costruttivo tra i diversi attori istituzionali, e per individuare le modalità di intervento più idonee per far crescere nei ragazzi e negli adolescenti la consapevolezza dell’importanza di un uso corretto delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e soprattutto per far conoscere le strategie più adeguate a debellare quello che sta diventando un notevole limite nel naturale percorso di crescita, anche attraverso lo sport e quelle pratiche che possono far uscire dall’isolamento e ripristinare comportamenti corretti da parte di tutti gli studenti.
In questa ottica, il convegno offrirà l’occasione per rinsaldare l’alleanza educativa tra la scuola e tutte le Istituzioni e Associazioni chiamate ad individuare strumenti e risorse per rispondere alle esigenze formative di oggi”.

Comunicato stampa