Izzo all’assemblea nazionale Iv: “Al lavoro su tesseramento ed Europee”

Domenica scorsa anche Bepy Izzo, coordinatore provinciale di Italia Viva, ha partecipato a Milano all’assemblea nazionale di Italia Viva. “Domenica scorsa – afferma Bepy Izzo – nel corso dell’assemblea nazionale di Italia Viva abbiamo approvato, in modo unanime, la proposta di federazione con Azione e col preciso impegno di Matteo Renzi ad essere, assieme a Carlo Calenda, in prima linea nella costruzione del progetto che approderà nel 2024 nel partito unico. Salute, cultura, Europa, lavoro, territorio, avvenire, con l’acronimo ‘Scelta’ – spiega Izzo – saranno invece i campi tematici che accompagneranno il tesseramento 2023 di Italia Viva, oltre che i temi centrali della prossima edizione della Leopolda  che , dopo la pausa elettorale, si terrà  l’anno prossimo. Gettiamo le basi dunque di un percorso  che ci accompagnerà alle Europee del 2024  quando – dichiara Izzo – con il partito unico e Renew Europe, puntiamo ad essere i più votati. Ovviamente l’impegno maggiore lo metteremo sempre in favore del Sannio e per questo annuncio il più convinto sostegno del coordinamento provinciale di Italia Viva all’iniziativa del Presidente della Provincia Nino Lombardi che mira a salvaguardare i già stringenti requisiti minimi di legge dettati per il mantenimento della dirigenza e dell’autonomia scolastica, opponendosi alla norma, prevista nel disegno di legge di bilancio 2023, che innalza a 900 in luogo degli attuali 600 il numero minimo di studenti iscritti per conservare l’autonomia scolastica . Si tratta – conclude Bepy Izzo – di una norma che svantaggia chiaramente le istituzioni scolastiche della nostra provincia e di tutte le aree interne. Chiederemo l’intervento e il sostegno della nostra deputazione  Nazionale e Regionale”.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.