L’assemblea di Lega della Serie B, tenutasi in mattinata in conference call, ha deliberato la sospensione degli emolumenti ai calciatori a causa dell’emergenza sanitaria che sta vivendo il Paese. Essi saranno sospesi fino alla ripresa dell’attività. Quando si riprenderà le società avranno, anche, la facoltà di ridurre gli stipendi ai propri calciatori fino al 30% in base alle esigenze.

Le società di serie B, inoltre, richiederanno agli organi preposti di poter sospendere l’esibizione del parametro P.A. (patrimonio attivo circolante) come dato da esibire alla prossima iscrizione al campionato.