Lambrusco e prodotti sanniti: così Luigi ha accolto Ligabue

Il giorno dopo l’emozione è ancora forte e quella di ieri per Luigi Marotti e sua moglie Oriana sarà una giornata che non dimenticheranno mai. Nella loro Enoteca Bar Elisa di via Ponticelli hanno avuto, infatti, l’onore di ricevere la visita di Luciano Ligabue, con il noto cantautore emiliano che ha pranzato insieme al suo entourage.

Tutto è iniziato da una telefonata ricevuta da Luigi nella mattinata di ieri, con un suo amico e componente del folto gruppo di persone che costituiscono lo staff di “Liga” che gli ha chiesto se potevano ospitare il rocker di Correggio per un pranzo veloce. Dalle parole si è passato, quindi, ben presto ai fatti e verso le 14 Ligabue, reduce come noto dai due concerti del PalaSele di Eboli e di scena stasera e domani al PalaFlorio di Bari, è stato accolto da Luigi e consorte.

“Abbiamo avuto il piacere di ospitare una persona molto alla mano – afferma un emozionato Luigi – e che non crea affatto imbarazzo. Con lui abbiamo parlato di tutto, dal tennis al calcio passando per i vini. Ovviamente l’abbiamo accolto con una bottiglia di Lambrusco e alla quale gli ho abbinato delle specialità del nostro territorio. Poi abbiamo ricordato l’esperienza di Benevento e in modo particolare del Bct, essendo stato premiato dal direttore Antonio Frascadore nell’estate del 2018 e prima di andare via con grande gentilezza non si è assolutamente sottratto a qualche foto. Averlo avuto qui è un’immensa soddisfazione e ripaga dei tanti sacrifici fatti e che continueremo a fare”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.