L’ex Lopez: “Penso che alla Strega manchino dei leader”

Oltre ai giornalisti Francesco Carluccio e Domenico Passaro, nel corso della diretta di ieri pomeriggio di “Non so stare senza te” è intervenuto anche Walter Lopez e l’ex giallorosso al format sul Benevento ideato dai giornalisti Roberto Corrado e Guido del Sorbo ha analizzato a fondo la stagione orribile della Strega. “Il Benevento purtroppo sta messo male e se in una stagione si arriva ad avere quattro allenatori significa che diverse cose non funzionano. Come dico sempre per vincere servono diverse componenti e tutte insieme devono dare un grandissimo contributo. La situazione di classifica dice che il Benevento sta per retrocedere e per quello che ha fatto in tutta la stagione merita di retrocedere, ma mi auguro con tutto il cuore che la squadra riuscirà a fare almeno i playout per poi giocarsela”.

Mancanza di calciatori leader – “Dall’esterno ho la sensazione che il Benevento non abbia dei leader in grado di guidare il gruppo e capaci di fare delle scelte forti. Ogni spogliatoio per vincere ha bisogno di elementi del genere e quando abbiamo vinto a Benevento, sia in C che in B, ci sono stati momenti in cui lo spogliatoio ha fatto delle scelte importanti. Dell’attuale Benevento conosco diversi calciatori e con qualcuno di loro di recente ci ho anche parlato. Quello che ci siamo detti però me lo tengo per me (risata ndr) e Agostinelli dovrà avere il coraggio di fare delle scelte forti. Anche a me ha sorpreso il giovanissimo Carfora e questo finale di stagione sarebbe molto meglio giocarselo con undici/dodici matti piuttosto che con trentacinque coglioni”.

Contatti con Vigorito –Il presidente Vigorito l’ultima volta l’ho sentito un mesetto fa e immagino che starà riflettendo su cosa fare nelle prossime settimane. Sicuramente avrà ricevuto tantissime telefonate da direttori che si sono proposti, ma penso già di sapere chi sarà il prossimo diesse e se è quello che penso io abbiamo anche giocato contro. A prescindere però da chi sarà, dovrà cercare di fare meno errori possibili per il bene del Benevento”.

Il gruppo degli immortali – “Siamo stati i primi a vincere e ricordo che la gente ha esultato più per l’arrivo della serie B che per la conquista della serie A. Ci siamo divertiti e ancora oggi a distanza di qualche anno ci sentiamo spesso. Benevento è una piazza bellissima e ha tutto per fare calcio a certi livelli, ma fa molto male sapere che sta per tornare in serie C”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.