Maglione: “Minacce a Volpe, prova che Sannio non è oasi felice”

“Nell’esprimere la mia solidarietà al direttore dell’Asl Gennaro Volpe, invito gli attori istituzionali del territorio ad agire contro il radicamento della criminalità organizzata. Trovo inquietante la facilità con cui i malintenzionati siano riusciti a compiere il gesto all’interno di una struttura pubblica e ritengo che il problema vada affrontato alla base”, così il deputato Pasquale Maglione commenta la vicenda che ha visto protagonista il dg dell’Asl, destinatario di una lettera di minacce e un proiettile. “In questi anni – prosegue il deputato – spesso ho sentito parlare con leggerezza della presunta tranquillità del Sannio, salvo poi assistere alla smentita di queste voci dalle sempre più frequenti vicende di cronaca. Per estirpare il neo della criminalità dalle nostre aree occorre riconoscerlo e agire con interventi mirati da parte delle autorità preposte. Se però continuiamo a voltarci dall’altro lato, non possiamo poi stupirci dinnanzi alle minacce come quelle ricevute da Volpe, cui rinnovo la mia stima e vicinanza”, così conclude Maglione.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.